Fotogiornaliste all'Historical Society di NY

70 immagini di donne fotografe dagli archivi di «Life magazine»

«Fort Peck Dam», 1936, di Margaret Bourke-White (particolare). © Time Inc./Courtesy of LIFE Picture Collection
Viviana Bucarelli |  | New York

«Life magazine» è sinonimo di fotogiornalismo. È stata la prima rivista di news in America interamente illustrata. Nel corso dei suoi quarant’anni sotto la guida di Henry Luce (dal 1936 al 1978 ca), per la rivista hanno lavorato alcuni tra i più grandi fotografi di tutti i tempi, da Edward Steichen, Robert Capa e Henri Cartier-Bresson, a Dorothea Lange, Eugene Smith, Margaret Bourke-White, Alfred Eisenstaedt e Lee Miller.

«Life» ha sempre impiegato un numero notevole, per quei tempi, di donne fotografe: durante la seconda guerra mondiale, ad esempio, la rivista aveva sette corrispondenti di guerra donne, le americane Mary Welsh Hemingway, Margaret Bourke-White, Lael Tucker, Peggy Durdin, Shelley Smith Mydans, Annalee Jacoby e Jacqueline Saix, l’unica inglese del contingente.

Ora a celebrare l’opera di sei donne fotografe della rivista, la New York Historical Society presenta, dal 28 giugno al 6
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Viviana Bucarelli
Altri articoli in MOSTRE