Firenze | Rapporto 2019 sulla cultura

La cultura è il perno di un’agenda politica che in 10 anni trasformerà la città in un centro di creatività e contemporaneità all’avanguardia

Dario Nardella |

Firenze. Cinque anni appena trascorsi e cinque ancora da affrontare per cambiare la nostra città. Appena iniziato il mio secondo mandato da sindaco, sento sopra le spalle una grandissima responsabilità. Ho sempre sostenuto che per trasformare veramente, nel profondo, una città, occorrono almeno dieci anni: i primi per impostare il lavoro, gli ultimi per completarlo. Siamo a metà del guado: negli scorsi cinque anni abbiamo piantato semi in settori strategici quali cultura, ambiente, infrastrutture e nei prossimi dobbiamo portare a termine i progetti lanciati.

Cultura nel dna per guardare al futuro
Parto dalla cultura, un tema per me molto caro. Non solo perché ho una formazione classica e sono diplomato in violino, strumento che amo e che continuo a suonare nei ritagli di tempo, ma perché la ritengo perno della mia attività politica e leitmotiv di una città che voglia guardare davvero al futuro.
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata