Firenze, gli Uffizi celebrano i custodi dell'identità culturale

Nell'Aula Magliabechiana, nuovo spazio espositivo del museo, in mostra l'attività di difesa e recupero svolta dai Carabinieri del Comando di Tutela del Patrimonio

Bartolomeo Manfredi (Ostiano, Cremona, 1582 – Roma 1622) Concerto olio su tela; cm 130 × 189,5, (visibili i danni dell'attentato del 1993) Firenze, Gallerie degli Uffizi, Galleria delle Statue e delle Pitture
Laura Lombardi |

Firenze. La Galleria degli Uffizi mantiene la sua tradizione nell’offrire una mostra natalizia, che quest’anno non si tiene però, com’era per il ciclo dei «Mai visti», alle Reali Poste (area ora coinvolta nel cantiere dei Nuovi Uffizi) ma nell’Aula Magliabechiana, che sarà d’ora in poi destinata alle esposizioni temporanee. Ubicata sotto l'omonima Biblioteca, è accessibile dalle sale di ingresso e accoglienza del piano terra e dotata di propri e idonei spazi accessori per il deposito e la movimentazione delle opere in transito. Ed è significativo che l’inaugurazione di questo nuovo spazio si svolga proprio con una mostra quale «La Tutela del tricolore. I custodi dell’identità culturale» (dal 20 dicembre al 14 febbraio, con ingresso gratuito. Catalogo Sillabe), di netto valore simbolico, perché, celebrando il ruolo fondamentale svolto del Comando Tutela Patrimonio Culturale
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata Dono Doni (Assisi, Perugia, 1500 circa-post 1563) Adorazione dei pastori 1543 olio su tavola; cm 201 × 200  Bettona, Pinacoteca Comunale Arte romana, Vibia Sabina, II secolo d.C. marmo; alt. cm 204 Tivoli, Villa Adriana, Antiquarium del Canopo I frammenti di tele bruciate e stracciate dopo l'attentato all'Accademia dei Georgofili del 1993 Arte romana Volto d’avorio I secolo d.C. avorio; alt. cm 22; larg. cm 14,2 Roma, Museo Nazionale Romano – Palazzo Massimo
Altri articoli di Laura Lombardi