Filangieri verde lionato

Olga Scotto di Vettimo |

La firma in aprile del protocollo di intesa tra il direttore dell’Accademia di Belle Arti di Napoli, Giuseppe Gaeta, e il direttore del Museo Civico Gaetano Filangieri, Gianpaolo Leonetti, garantisce il completamento di alcuni interventi finalizzati alla riapertura del museo a giugno, proprio a conclusione dei restauri che l’Accademia sta realizzando su una parte degli arredi lignei del museo, a cui seguiranno quelli sui dipinti provenienti da Villa Livia (casa museo di proprietà del Filangieri, che conserva, tra le altre, opere di Bonito, Vaccaro, Stomer, Spadaro e De Mura). Dopo una prima tranche di lavori, realizzati con i fondi ordinari della Regione Campania, nel 2012 fu riaperta la Sala Carlo Filangieri, ma le difficoltà economiche suggerirono la costituzione dell’Associazione Salviamo il Museo Filangieri, presieduta da Maria Piera Leonetti, impegnata nella raccolta di fondi destinati a dotare il
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Olga Scotto di Vettimo