Facce note in sala d’aste

Michela Moro |  | Milano

Sarà l’occasione unica dell’asta annuale, sarà che i tempi cambiano, sarà il piacere dell’acquisto in sala. Da Christie’s a Milano per l’asta di arte moderna e contemporanea del 5 e 6 aprile il parterre era punteggiato di facce note.

Nonostante la posizione defilata si notavano tra le altre la testa bianca di Patrizio Bertelli (Prada) e quella nera di Urbano Cairo, l’editore e patron del Torino, entrambi concentrati e molto attivi su alcuni lotti.

Le due sessioni di vendita hanno fruttato un buon incasso totale di 15.201.940 euro, con settantotto lotti aggiudicati su un’offerta di ottantasei, che hanno raggiunto il 91% venduto per lotto e il 92% per valore.

La vendita serale ha fatto la parte del leone, con un totale di 13.592.760 euro e alcuni lotti molto combattuti al telefono come il Castellani senza titolo (superficie bianca) del 1959-60, venduto per 404.400 euro, ma anche in sala, come il teatrino
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Michela Moro