Deutsche Börse Prize: vince il bianco e nero

Chiara Coronelli |  | Londra

Ha vinto la fotografia pura, quella classica che si affida al bianco e nero, al grande formato, al racconto. Finalista insieme a Sophie Calle, Awoiska van der Molen e Taiyo Onorato & Nico Krebs, è l’olandese Dana Lixenberg che si aggiudica l’edizione 2017 del Deutsche Börse Photography Foundation Prize per il libro Imperial Courts, pubblicato a Roma nel 2015. Durante la cerimonia alla Photographers’ Gallery, la direttrice Brett Rogers, membro non votante della giuria composta da Susan Bright, Peter Hugo, Karolina Lewandowska e Anne-Marie Beckmann, ha sottolineato «il potere della fotografa di affrontare temi importanti attraverso l’immagine pura».


Nel 1992 la Lixenberg arriva a Los Angeles per seguire la rivolta esplosa dopo l’assoluzione dei poliziotti che avevano picchiato il tassista nero Rodney King. Per due decenni continua a tornare a Imperial Courts, complesso popolare destinato agli
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Chiara Coronelli