Da Christie’s l'arte di Pei, da Sotheby’s i Pollock

Nei giorni delle aste contemporanee Phillips propone opere di arte moderna

«Ritratto di G. David Thompson» (1957) di Alberto Giacometti (particolare), stima 6,3-9 milioni di euro. www.phillips.com
Giovanni Pellinghelli del Monticello |  | New York

A novembre New York ospita la consueta sfida sull’arte contemporanea fra le due grandi major, a cui quest’anno si affianca Phillips. Parte Christie’s con l’asta serale del 13 novembre che, guidata dal lavoro di Ed Ruscha «Hurting the Word Radio #2» (1964) (stima 27-36 milioni), affianca il concettualismo dell’artista alla complessità emotiva dell’«Autoritratto» di Francis Bacon (7-11 milioni) e all’iconica esplorazione di Warhol della «celebrità» con ritratti di icone popolari come Muhammad Ali (3,6-5,5 milioni).

Inoltre l’asta presenta una prima tranche delle opere della collezione di Ieoh Ming Pei (1917-2019), uno dei più celebrati architetti degli ultimi cinquant’anni, che sarà offerta da Christie’s in tre aste distinte fra novembre e dicembre a New York, Hong Kong e Parigi: con straordinarie opere dei maggiori artisti del dopoguerra e contemporanei, la collezione è
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Giovanni Pellinghelli del Monticello