Dà Dà Miracolo stupefacente

Olga Scotto di Vettimo |  | Napoli

Il tema del riuso nel mondo contemporaneo è l’argomento della mostra «Meraviglie e paradossi. Il design dello stupore», nella Fondazione Plart fino al 7 gennaio.

Sono esposti sei grandi busti dalla posa classicheggiante, realizzati dal regista Andrea Barzini e dall’architetto Silvio Pasquarelli assemblando oggetti di materiali di risulta: tappi, soldatini, flaconi e stoviglie mantenuti sempre integri e riconoscibili all’interno dell’opera.

Al nucleo di personaggi allegorici appartengono «Il Re Sole», la «Guerra», l’«Estate», «Grace Jones», «Donna Felicità» e «Dà Dà Miracolo», un bizzarro busto di santo la cui mitra è costituita da flaconi di sapone. Da marzo a maggio sarà poi la volta di «Franco Mello, viandante tra arti e design», con una cinquantina di opere tra oggetti, arredi, libri, foto, disegni e progetti.

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Olga Scotto di Vettimo