ARTEFIERA 970x90
Nuova testata GDA
Nuova testata GDA

Musei

Cristiana Collu: «Un museo non è immutabile»

La rivoluzione della storica dell'arte alla Galleria Nazionale d’Arte moderna e contemporanea

Cristiana Collu

Roma. Cristiana Collu è stata confermata questo ottobre dal ministro Franceschini alla guida della Galleria Nazionale d’Arte moderna e contemporanea. Dopo la direzione al Man di Nuoro (1996-2012) e del Mart di Trento e Rovereto (2013-14), la storica dell’arte sarda è giunta al vertice del museo romano nel 2015. Ora ha altri quattro anni per esprimere la sua originale concezione di museo.

Che cosa ha pensato quando le è giunto dal Mibact il messaggio di riconferma?

Ho guardato subito in prospettiva, e ho pensato che devo fare meglio di come ho fatto finora, ovvero cambiare le cose che non hanno funzionato, e rafforzare quelle che sono andate molto bene, per fortuna la maggior parte.

È andata bene «Time is out of joint», titolo della rivoluzione museologica da lei attuata, incardinata sul principio metastorico dell’arte e sul dispiegamento atemporale degli allestimenti, con accostamenti di opere di periodi e linguaggi differenti. Museo e storia dell’arte divorziano?

Un museo non è un libro di storia dell’arte.
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

Guglielmo Gigliotti, da Il Giornale dell'Arte numero 403, dicembre 2019

©RIPRODUZIONE RISERVATA
Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012