Con gli errori giudiziari islandesi Jack Latham vince il Bar-Tur Award

Uno scatto di Jack Latham della serie Sugar Paper Theories
Chiara Coronelli |

Londra. Si intitola «Sugar Paper Theories» il lavoro con cui il gallese Jack Latham si è aggiudicato il Bar-Tur Photobook Award 2015, seconda edizione del premio istituito lo scorso anno grazie alla collaborazione tra Amnon Bar-Tur e la Photographers’ Gallery di Londra, dove il 1° dicembre scorso si è svolta la cerimonia di conferimento. Con le 20mila sterline messe in palio, il Bar-Tur Award consente al vincitore di pubblicare un libro, quest’anno sarà edito dalla galleria londinese con Here Press e in uscita il prossimo autunno. Il progetto di Latham si concentra su un crimine accaduto in Islanda nel 1974, e noto come Reykjavik Confessions, il più grave errore giudiziario della storia legale islandese, che ha visto la condanna di sei persone per un omicidio che non avevano commesso. Il fotografo ricostruisce la vicenda utilizzando documenti d’archivio, interviste, i ritratti che scatta agli
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata Uno scatto di Jack Latham della serie Sugar Paper Theories Uno scatto di Jack Latham della serie Sugar Paper Theories Uno scatto di Jack Latham della serie Sugar Paper Theories
Altri articoli di Chiara Coronelli