Collezioni in giro per il mondo

Olga Scotto di Vettimo |  | Napoli

Se attesissima è la riapertura della sezione Egizia, prevista per il prossimo 7 ottobre, il Museo Archeologico Nazionale di Napoli sviluppa un intenso piano di prestiti a mostre nazionali (tra cui quella al Museo Egizio di Torino) e internazionali e coorganizza con Pompei il tour giapponese dell’esposizione «Roman Wall Painting in Pompeii» (aprile 2016 - giugno 2017 a Tokyo, Nagoya, Kobe, Yamaguchi e Fukuoka).

Consistenti sono le presenze di oggetti provenienti dal Mann in prestigiose mostre europee tra cui: «Gladiatori. Un giorno al Colosseo» (Finlandia fino a marzo) e «Gladiators. Eroi al Colosseo» (Tongeren, Belgio, poi in Danimarca e Olanda, fino a marzo 2017). Oltre un centinaio di opere invece andranno ad arricchire la mostra che dal giugno 2016 il Museo di Szeged in Ungheria, dedica a Pompei; mentre 14 saranno gli oggetti in prestito al Rheinisches Landesmuseum di Treviri, in «Nerone. Imperatore,
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Olga Scotto di Vettimo