Cimentarsi col cemento

Silvano Manganaro |

L’artista inglese Rowena Harris (1985) è ospitata da Gallery apart in una personale intitolata «Being both on and within, as I said» e aperta sino al 30 settembre. In mostra, una serie di opere, in un dialogo incessante tra elementi autonomi ma, allo stesso tempo, interconnessi da un unico filo conduttore.
Il lavoro della Harris sembra concentrarsi infatti non solo sul rapporto uomo-tecnologia o sulla volontà d’indagine della quotidianità contemporanea, quanto sulla materia e il processo generativo delle forme scultoree: calchi, impronte, stampe 3D, gomma siliconica, alluminio ecc.
Tra gli interventi più interessanti, la raccolta di piccole foto nelle quali il dito della fotografa ha coperto parte dell’obiettivo, lasciando traccia di chi altrimenti risulterebbe invisibile. Un processo che si ritrova nei blocchi in cemento che conservano l’impronta di una camicia, in una cornice che si attiva solo se
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Silvano Manganaro