Chi erano quei due?

Stefano Miliani |  | Città della Pieve (Pg)

Un sepolcro in travertino rinvenuto a Città della Pieve

Chi erano quei due etruschi immortalati per il loro viaggio ultraterreno nel raffinato biancore del travertino alabastrino? Emersi dal buio della terra in una tomba scoperta per caso presso Città della Pieve, nella campagna di San Donnino Fondovalle, forse erano proprietari terrieri, forse viticoltori.
Il sepolcro è sbucato a fine ottobre durante dei lavori agricoli e i tecnici della Soprintendenza archeologica dell’Umbria, appresa la notizia, con il Comune e i vigili del fuoco hanno iniziato subito a recuperare i pezzi coperti di terra.

Non hanno trovato poco: simile ad altre sepolture del vicino territorio di Chiusi, databile intorno al III secolo a.C., a pianta rettangolare, di circa 5 mq, la tomba ha svelato un sarcofago di arenaria con, sulla cassa, un’iscrizione che ricorda Laris figlio di Arnth.

Lungo una parete un sarcofago in travertino
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Stefano Miliani