Casa Batlló recupera l’intensità cromatica del 1906

Restaurati i colori originali di tutti gli elementi in pietra, legno e ferro, oltre agli stucchi, alle vetrate e ai mosaici

Casa Batlló di Gaudí
Roberta Bosco |  | Barcellona

Rimasta nascosta dai ponteggi per più di sei mesi è ora di nuovo visibile una delle facciate più iconiche della capitale della Catalogna, quella della Casa Batlló di Gaudí, che ha recuperato i colori originali grazie a un restauro di tutti gli elementi in pietra, legno e ferro, oltre agli stucchi, alle vetrate e ai mosaici.

Secondo il direttore dei lavori Xavier Villanueva, il celebre edificio con il tetto che ricorda la coda di un drago ha ritrovato l’aspetto del 1906 quando Antoni Gaudí terminò la riplasmazione dell’edificio costruito nel 1875 da Emilio Sala Cortés. Finora era stato restaurato solo una volta nel 2001 poco prima di essere dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Unesco.

Tra i cambiamenti più sorprendenti il nuovo colore dei balconi di ferro, dipinti di piombo bianco, le due tonalità di verde delle finestre e la pietra della parte inferiore della facciata che è stata riportata
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Roberta Bosco
Altri articoli in RESTAURO