Carolyn Christov-Bakargiev: per unire Rivoli e Gam cominciamo da una navetta

La neodirettrice presenta le linee guida del suo programma per il nuovo polo museale torinese

Carolyn Christov-Bakargiev. Foto Giorgio Perottino
Jenny Dogliani |

Torino. Per presentarsi alla stampa nella veste ufficiale di direttore di Castello di Rivoli e Gam, Carolyn Christov-Bakargiev ha scelto Le Roi Dancing Lutrario, la sala da ballo progettata da Carlo Mollino nel 1959, simbolo della collaborazione tra le due istituzioni che nel 2007 hanno dedicato all’architetto, artista e designer torinese una grande retrospettiva congiunta.
Già capocuratore (2002-08) e direttore ad interim (2009) del Castello di Rivoli, direttore artistico della 16ma Biennale di Sydney (2008), di dOCUMENTA 13 (2012) e della 14ma Biennale di Istanbul (aperta fino al primo novembre), la Christov-Bakargiev entrerà in carica dal primo gennaio 2016.

Nominata lo scorso 11 maggio da Consiglio direttivo della Fondazione Torino Musei, Consiglio di amministrazione del Castello di Rivoli e da una Commissione internazionale (Gabriella Belli, Bernard Blistène e Francesco Manacorda), è stata scelta
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata La conferenza stampa di Carolyn Christov-Bakargiev si è tenuta nel dancing Le Roi progettato da Carlo Mollino. Foto di Sabina Arena
Altri articoli di Jenny Dogliani