C’era Sellitto ad aspettare Caravaggio

Lo studio delle fonti di archivio con una ricostruzione inedita del catalogo del pittore

«Madonna con Bambino (Madonna delle Grazie) e anime del Purgatorio e donatore», di Carlo Sellitto (particolare)
Luisa Martorelli |

È in libreria una monografia di Giuseppe Porzio, dell’Università L’Orientale di Napoli, dedicata a Carlo Sellitto, sulla cui personalità, ancora poco nota, lo studioso ha indagato con scrupolosa ricerca, collocando l’artista come il più antico e originale interprete a Napoli di un’età di transizione, tra la maniera tardo-cinquecentesca e il naturalismo di Caravaggio, in contemporanea con il più celebre Battistello Caracciolo.

Il volume è il risultato di uno studio di fonti di archivio, con una documentazione fotografica che ha portato a una ricostruzione del catalogo del pittore inedita. Ne sono scaturiti significativi aggiornamenti utili alla definizione del percorso stilistico e alla sua posizione storica. Comprendere Sellitto è essenziale per la conoscenza del primo caravaggismo napoletano.

Porzio ha indagato a fondo, durante gli ultimi dieci anni, il primo Seicento napoletano, con spunti
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Luisa Martorelli
Altri articoli in LIBRI