Boltanski a Bologna, anime e cuori

L'artista francese protagonista da giugno di un progetto composito che prevede un'antologica al MAMbo, uno spettacolo teatrale, un'installazione, un intervento di arte pubblica e un progetto speciale

Christian Boltanski,  Animitas (blanc). Copyright  © Christian Boltanski, 2017
Stefano Luppi |

Bologna. Christian Boltanski (Parigi 1944) ancora protagonista a Bologna con il progetto composito «Anime. Di luogo in luogo», previsto da giugno a novembre per la cura di Danilo Eccher. L’iniziativa è promossa da Comune di Bologna e Emilia-Romagna Teatro Fondazione in collaborazione con l’associazione Parenti delle vittime della strage di Ustica e Regione Emilia-Romagna. Previsto un percorso in diversi luoghi della città che consente di presentare l'opera di Boltanski in tutte le sue dimensioni espressive: un'ampia mostra antologica al MAMbo - Museo d'Arte Moderna di Bologna, uno spettacolo teatrale al teatro Arena del Sole, un'installazione presso l'ex bunker polveriera nel Giardino Lunetta Gamberini e un progetto speciale all'interno dell'ex parcheggio Giuriolo.
A metà giugno in giro per la città è previsto un intervento di arte pubblica di grande impatto visivo Billboards. Cinque immagini di
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Stefano Luppi