Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Aste

Bertolami apre l’archivio di Titina Maselli

L’inaugurazione ha coinciso con l’apertura di una retrospettiva dell’artista

«Boxeurs», del 2005, di Titina Maselli

Roma. Titina Maselli (Roma, 1924-2005) stava riordinando la sua storia in vista di un’importante mostra a Roma, che avrebbe dovuto curare Achille Bonito Oliva, ma il progetto è stato troncato dalla scomparsa improvvisa. A Palazzo Lovatelli, sede della sua casa d’aste, Giuseppe Bertolami dà vita all’Archivio dell’artista soprattutto con i materiali lasciati dalla stessa Maselli.

Il presidente è il novantenne Citto Maselli, fratello dell’artista e regista cinematografico, mentre il comitato direttivo è costituito da Bertolami, Stefania Brei, moglie del regista, Claudia Terenzi e Raffaele Cecora, responsabile del dipartimento di arte moderna e contemporanea della casa d’aste romana. «La creazione di un archivio è una grande opportunità di valorizzazione per la Maselli, paradossalmente più nota in Francia», afferma Bertolami.

L’inaugurazione dell’archivio, il 2 marzo, ha coinciso con l’apertura di una retrospettiva dell’artista, curata dalla Terenzi e che fino al 31 marzo riunisce una trentina di dipinti. La Maselli fu incoraggiata a dipingere dal padre, il critico Ercole Maselli; nel 1948 si tenne la sua prima personale a L’Obelisco di Roma, con lavori di un individuale e straniante realismo di cui fece tesoro anche il marito Toti Scialoja.

Nella mostra attuale viene documentato il soggiorno a New York (1952-55) dove la Maselli prosegue la serie degli sportivi in azione e dei grattacieli. Un nucleo consistente è rappresentato dai quadri di grande formato avviati nel ’63. Dagli anni ’70 l’artista si divide tra Roma e la Francia; del 1972 è la personale alla Fondazione Maeght a Saint-Paul de Vence.

Francesca Romana Morelli, da Il Giornale dell'Arte numero 406, marzo 2020



GDA411 OTTOBRE 2020

GDA411 OTTOBRE 2020 VERNISSAGE

GDA411 OTTOBRE 2020 GDECONOMIA

GDA411 OTTOBRE 2020 GDMOSTRE

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012