Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie

Ars Electronica in 120 città

Per la prima volta nella sua storia il festival non si svolgerà solo a Linz

«LightTank» di Uwe Rieger e Yinan Liu (arcsec Lab). © St. Mary’s Cathedral; foto di Vog.photo

Ars Electronica, l’evento più longevo nel campo dell’arte elettronica e digitale, non viene cancellato né rinviato, ma si trasforma. Per la prima volta nella sua lunga storia non si celebrerà solo a Linz ma anche in altre 120 città del mondo, tra cui Milano. «Non vogliamo perdere l’occasione di organizzare il festival malgrado la situazione difficile e instabile, afferma Gerfried Stocker, direttore dell’evento e del centro culturale omonimo dal 1995.

Lo stiamo facendo perché molte persone in tutto il mondo si stanno chiedendo che cosa succederà e quale ruolo giocherà la tecnologia nella nostra vita quotidiana con il Covid-19», continua Stocker che, per articolare le proposte delle città invitate, ha scelto sei parole chiave: autonomia e democrazia, ecologia e tecnologia, umanità e incertezza.

Vista l’impossibilità di organizzare un evento che l’anno scorso ha attirato a Linz per 5 giorni 1.449 artisti e creativi e 110mila visitatori di 45 Paesi, per l’edizione 2020, dal 9 al 13 settembre, Ars Electronica propone un nuovo formato in cui Linz è l’epicentro di un festival diffuso in 120 città, tra cui Barcellona, Berlino, Tokyo, Los Angeles o Auckland, che trasmetteranno i loro programmi in streaming.

La formula si rifà a Home Delivery, un palinsesto online di conferenze, concerti, performance e visite guidate che durante il lockdown ha portato quotidianamente sul web, a domicilio, le attività del centro, riscuotendo un successo straordinario e planetario.

Tutte le città invitate saranno «giardini periferici» di un festival che a Linz avrà la sua sede principale nei Kepler’s Gardens (i giardini dell’Università Johannes Kepler), mentre i giardinieri incaricati della loro cura saranno gli artisti e le istituzioni (università, musei, gallerie, centri d’arte...) dedicate in ogni città alla creatività elettronica e digitale. Nella foto, «LightTank» di Uwe Rieger e Yinan Liu (arcsec Lab).

Roberta Bosco, da Il Giornale dell'Arte numero 410, settembre 2020



GDA411 OTTOBRE 2020

GDA411 OTTOBRE 2020 VERNISSAGE

GDA411 OTTOBRE 2020 GDECONOMIA

GDA411 OTTOBRE 2020 GDMOSTRE

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012