Andreas Mühe all'Hamburger Bahnhof

Temi della mostra: l’identità e il conflitto fra attualità e passato del popolo tedesco

Gli spazi dell'Hamburger Bahnhof. Foto: Jacklee
Francesca Petretto |  | Berlino

Nato a Karl-Marx-Stadt (oggi Chemnitz) nel 1979, Andreas Mühe si è fatto apprezzare dal pubblico internazionale per le sue opere di fotografia e scultura che indagano sul conflitto fra attualità e passato del popolo tedesco e il tema dell’identità.

Attraverso un complesso processo di produzione, i ritratti analogici vengono trasposti in gruppi plastici e messi in scena come sul palco di un teatro, un ambito al quale l’artista è biograficamente legato, in quanto figlio di Annegret Hahn, famosa direttrice artistica in Germania, e Ulrich Mühe, altrettanto noto attore di prosa.

I due genitori sono, insieme ad altri stretti congiunti vivi e defunti, i soggetti prediletti di questo progetto intitolato «Andreas Mühe Mischpoche» ospitato dalla Hamburger Bahnhof - Museum für Gegenwart dal 26 aprile all’11 agosto. Le foto storiche di famiglia vengono replicate in sculture incredibilmente realistiche,
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Francesca Petretto