Alleanza tra Chiesa e Cremlino

Medvedev con Kirill I, alla sua sinistra.
Sophia Kishkovsky |

Il museo del monastero Nuova Gerusalemme, circa 60 km a ovest di Mosca, ha perso la sua sede in uno degli edifici russi più significativi dal punto di vista simbolico e religioso, in fase di ristrutturazione, guadagnando in cambio un nuovo, ampio spazio, proprio accanto, di 28mila mq. Il primo ministro russo Dmitri Medvedev e il patriarca della chiesa ortodossa russa Kirill I hanno finanziato personalmente il progetto, testimonianza dello stretto rapporto tra il Cremlino e la Chiesa. Kirill I rilascia regolarmente dichiarazioni a favore del Governo e ha visitato lo scorso novembre la nuova sede del museo insieme a Medvedev. I due hanno anche visto la cattedrale del monastero, distrutta dai tedeschi durante la seconda guerra mondiale. Ricostruita dopo il conflitto, è stata ritinteggiata e sono state restaurate le dorature (secondo alcuni anche troppo).
Il progetto di restauro e ricollocazione del museo,
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Sophia Kishkovsky