All’Opera in città

Giusi Diana |  | Palermo

Il Teatro Massimo è il più grande centro di produzione culturale di Palermo, il direttore artistico è Oscar Pizzo e quello musicale Gabriele Ferro. Quando venne inaugurato il 16 maggio 1897 dal «Falstaff» di Giuseppe Verdi, con i suoi 7.730 metri quadrati era il terzo teatro più grande d’Europa, dopo l’Opera di Parigi e Vienna. 

La maestosa architettura fu ideata da Giovan Battista Filippo Basile, cui dopo la morte subentrò il figlio Ernesto. Una monumentale scalinata introduce al pronao con sei colonne corinzie, in alto, sopra il fregio, si legge: «L’Arte rinnova i popoli e ne rivela la vita. Vano delle scene il diletto ove non miri a preparar l’avvenire». 

Spettacolare la cupola d’ispirazione corinzia, un grande vaso con diametro di 28,73 metri rivestito da squame in bronzo. Gli interni sono un tripudio di velluti, intagli e decorazioni cui lavorò tra gli altri Ettore De Maria Bergler, il pittore più
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Giusi Diana