All'Accademia di San Luca un'antologica di Anselmo

28 opere dell'artista torinese coprono 50 anni di attività

«Torsione», 1968, di Giovanni Anselmo
Guglielmo Gigliotti |  | Roma

Giovanni Anselmo ottenne nel 2016 il Premio Presidente della Repubblica per la scultura. Come da consuetudine, ora, l’Accademia di San Luca, nella sua sede di Palazzo Carpegna, ospita dal 13 novembre al 31 gennaio un’antologica dell’85enne artista torinese, articolata in 28 opere che coprono 50 anni di attività.

L’intento programmatico è chiaro sin dal titolo: «Giovanni Anselmo. Entrare nell’opera». Lui lo fece nel 1971 con una fotografia che intitolò allo stesso modo, perché realizzata mentre correva in un prato dopo aver regolato un autoscatto nel tempo necessario a «entrare nell’opera».

È, questo, il versante concettuale dell’operato di Anselmo, rappresentato anche dalla serie in mostra dedicata all’idea di infinito. «Particolare del lato in alto della prima i di infinito» è, per esempio, un ciclo di opere dei primi anni ’70 costituite da un grande rettangolo color antracite:
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Guglielmo Gigliotti
Altri articoli in MOSTRE