Al tempo di Scipione Pulzone

Arabella Cifani |

A quasi sessant’anni dagli studi fondamentali di Federico Zeri (1957), il volume curato da Alessandro Zuccari porta luce nuova sul pittore Scipione Pulzone (Gaeta, 1544 ca-Roma, 1598), grande ritrattista dell’aristocrazia e della Curia romana, dei Medici e di altre teste coronate europee, uno dei protagonisti della pittura europea del secondo Cinquecento.

Gli studi condotti da studiosi del mondo accademico e delle soprintendenze, da giovani ricercatori e restauratori evidenziano e puntualizzano maggiormente il percorso professionale ed esistenziale di Pulzone; approfondiscono i rapporti del pittore con committenti, artisti e uomini di cultura del suo tempo; ripercorrono in profondità le vicende storiche e conservative di alcuni suoi capolavori e inoltre precisano l’influsso da lui esercitato su una nuova generazione di pittori, come Caravaggio e Ottavio Leoni. Come pure vengono maggiormente poste in
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Arabella Cifani