A Venezia c'è anche la Biennale dell'immagine in movimento

Yuri Ancarani, «Séance»' still da video, 2014
Veronica Rodenigo |

Venezia. Prende il via mercoledì 28 ottobre, per protrarsi sino a sabato 31, la rassegna che il Teatrino di Palazzo Grassi dedica alla Biennale de l'image en mouvement. Nata originariamente nel 1985 a Ginevra come Semaine Internationale de la vidéo, per iniziativa del Centre pour l'Image Contemporaine (CIC), la Biennale de l'image ha costituito il primo festival dedicato alla presentazione di video d'artista, videoinstallazioni e opere multimediali. Dopo la sua sospensione avvenuta nel 2007, l'iniziativa è stata rilanciata nel 2014 dal ginevrino Centre d'Art Contemporain diretto da Andrea Bellini. Così il curatore, affiancato da Hans Ulrich Obrist e Yann Chateigné, ha commissionato a giovani artisti del panorama internazionale 22 opere. Ora, negli spazi veneziani totalmente ridisegnati da Tadao Ando, una riproposizione di 9 film animerà per 4 giorni il calendario delle proiezioni. L'anteprima della
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata Arco Leo, Fish Plane, Heart Clock, Canada 2014, 60', Courtesy tre Artist e Centre d'Art Contemporain de Genève
Altri articoli di Veronica Rodenigo