ARTEFIERA 970x90
Nuova testata GDA
Nuova testata GDA

MOSTRE

A Pompei la bellezza è dolce come il miele

Nel portico orientale della Palestra Grande illustrato il concetto di venustas

Uno degli affreschi in mostra

La stagione espositiva del Parco archeologico di Pompei continua con «Venustas. Grazia e bellezza a Pompei», ricca di trecento pezzi esposti fino al 31 gennaio nel portico orientale della Palestra Grande. I reperti, databili dall’VIII a.C. al I secolo d.C., provengono da ritrovamenti effettuati nell’area vesuviana, nel villaggio protostorico di Poggiomarino e nelle necropoli protostoriche di Striano e di quella di età arcaica di Stabia, dai santuari di Pompei e di Stabia, dalle ville di Oplontis e di Terzigno, oltre che dall’abitato di Pompei.

Testimonianze di bellezza, grazia, eleganza e fascino, specchi, ornamenti per abiti, gioielli, amuleti, statuette, affreschi e preziosi dedicati agli dèi svelano vezzi e mode del mondo femminile e non solo. In linea con il tema proposto è inserita nel percorso espositivo anche la Casa degli amanti, domus il cui nome si deve al verso inciso in un quadretto: «Amantes, ut apes, vitam mellitam exigunt» (Gli amanti, come le api, conducono una vita dolce come il miele).

Carlo Avvisati, da Il Giornale dell'Arte numero 410, settembre 2020

©RIPRODUZIONE RISERVATA
GDA ABBONAMENTI 2021 gif CALENDARIO MOSTRE 2021
GDA413GDA413 VERNISSAGEGDA413 GDECONOMIAGDA413 GDMOSTRE
Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012