Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie

A Palermo per Turandot arrivano gli AES+F

L'opera di Puccini inaugura la stagione del Teatro Massimo

Un momento della «Turandot» di Puccini con video, scene e costumi del collettivo di artisti russi AES+F. © Franco Lannino

Appassionati melomani attraversano i tradizionali «mari e monti» alla ricerca della soprano più dotata e acclamata (o glamour), della regia più innovativa, dell’allestimento più sperimentale e possibilmente affidato a qualche artista di fama. L’anno scorso è stato William Kentridge ad allestire la «Lulu» di Alban Berg al Teatro dell’Opera di Roma.

Quest’anno è molto attesa la «Turandot» di Puccini con cui il Massimo di Palermo inaugura il 19 gennaio (fino al 27) la propria stagione, affidandola alla regia di Fabio Cherstich e alla conduzione di Gabriele Ferro. A incuriosire è in particolare il coinvolgimento per video, scene e costumi del collettivo di artisti russi AES+F, che nel corso degli anni si sono particolarmente dedicati alle «intersezioni» tra fotografia, cinema e tecnologie digitali (ricordate i loro film presentati nel 2007 e nel 2015 alla Biennale di Venezia?).

La loro sarà una «Turandot» globalizzata, multietnica, ambientata nel terzo millennio grazie a tableau e composizioni in cui il futuro, ibrido e multiforme, guarda all’iconografia del passato. Durante Manifesta 12, il collettivo ha esposto, proprio nel Teatro Massimo, un’installazione che esplorava il tema della migrazione e la crisi dei rifugiati nel Mediterraneo. I video per «Turandot» verranno presentati a San Pietroburgo nel Lakhta Center, un grande complesso a destinazione terziaria e culturale.

Alessandro Martini, da Il Giornale dell'Arte numero 393, gennaio 2019


Ricerca


GDA novembre 2019

Vernissage novembre 2019

Il Giornale delle Mostre online novembre 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

Vedere a ...
Vedere a Torino 2019

Vedere in Canton Ticino 2019

Vedere in Emilia Romagna 2019

Vedere in Puglia e Basilicata 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012