A Palazzo Barberini si vive l’esperienza barocca

Si inaugura la nuova sezione dal Cinque al Seicento delle Gallerie Nazionali d’Arte Antica

L'ingresso a una sala dell'Ala Nord di Palazzo Barberini. Foto: Alberto Novelli
Arianna Antoniutti |  | Roma

Con il riallestimento e la riapertura al pubblico dell’Ala nord del Piano nobile, giunge a conclusione il secondo atto del programma di rinnovamento museale delle Gallerie Nazionali d’Arte Antica nella sede di Palazzo Barberini, un progetto complesso per dare, secondo moderni criteri espositivi, nuovo respiro alle collezioni.

Nell’aprile scorso era stato presentato il riallestimento dell’Ala sud del museo, dal 2015 guidato da Flaminia Gennari Santori, direttrice delle Gallerie Nazionali Barberini Corsini: 10 sale espositive, restituite tre anni fa dal Ministero della Difesa, che le aveva avute in gestione per più di ottant’anni, e che ora ospitano la collezione settecentesca del museo.

Un nuovo impianto di illuminazione, una nuova grafica, nuovi apparati, pannelli e didascalie, offrono maggiore visibilità e leggibilità al percorso allestitivo, medesimi criteri ora applicati alla rinnovata Ala
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Arianna Antoniutti