A Dresda l’abito d’oro del principe sposo

Riaperto nel Palazzo Reale il grandioso appartamento di Federico Augusto

Una delle sale del Palazzo Reale di Dresda dopo i restauri
Catherine Hickley |  | Dresda

Quando il figlio di Augusto il Forte si sposò a Dresda nel 1719, il re gli donò un abito ricamato con filo d’oro, che ora si può ammirare negli appartamenti reali approntati per la celebrazione del matrimonio da poco riaperti dopo cospicui lavori di restauro. Durante i bombardamenti alleati della seconda guerra mondiale le sale più importanti del Palazzo Reale furono infatti distrutte, insieme a gran parte del centro storico di Dresda.

Fortunatamente molti arredi ed elementi architettonici furono messi in salvo in magazzini fuori città e come l’abito nuziale si sono conservati fino ad oggi. Augusto, che regnò sia in Sassonia sia in Polonia, sperava che il matrimonio del principe ereditario Federico Augusto con l’arciduchessa austriaca Maria Giuseppa gli avrebbe garantito la protezione degli Asburgo.

Stanco di battaglie e deluso dal declino della sua potenza, il re era pronto a costituire una
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Catherine Hickley
Altri articoli in RESTAURO