45 croci dipinte con i codici QR

Redazione |  | Ancona

Tra i tanti territori dell’arte misconosciuti, il volume curato con passione da Maria Giannatiempo López insieme a Giovanni Venturi documenta un repertorio di 45 crocifissi dal Due al Seicento conservati in musei e chiese marchigiane, talora in località bellissime ma poco accessibili. Una ricerca ricca di immagini e confronti dalla quale si può dedurre come diverse croci medievali dipinte nelle odierne Marche siano parte della più celebrata stagione umbra e dei suoi riverberi giotteschi, non una periferia adagiata su stilemi ripetuti.

La pubblicazione integra quanto raccontato dalla recente mostra «Da Giotto a Gentile» a Fabriano e ha una particolarità: a fianco delle foto, codici QR per smartphone forniscono altre informazioni sui luoghi in cui si trovano le croci mentre dei QR in loco rinviano alle notizie nel volume.

Croci dipinte nelle Marche, a cura di Maria Giannatiempo López e Giovanni Venturi, 224
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Redazione