ARTEFIERA 970x90
Nuova testata GDA
Nuova testata GDA

Notizie

20mila operatori del turismo senza lavoro

Il settore delle guide e degli accompagnatori è gravemente colpito dalla crisi

Isabella Ruggiero, presidente dell'Agta (Associazione Guide Turistiche Abilitate)

Il Mibact dà ossigeno al mondo (in ginocchio) dei professionisti del turismo. Con un decreto specifico giungono alle agenzie di viaggio e tour operator 245 milioni di euro, mentre 20 milioni di euro vengono destinati alle guide e agli accompagnatori turistici, in possesso dell’abilitazione. Il risultato è frutto di un serrato lavoro di confronto e dialogo tra il sottosegretario al Mibact Lorenza Bonaccorsi e le principali sigle nazionali di sindacati dei lavoratori del settore.

Sul fronte di guide e accompagnatori (circa 20mila operatori rimasti senza lavoro) proposte e richieste sono state portate avanti in questi mesi da Agta, Federagit, Gti, Angy, Confguide e Agilo. Commenta Isabella Ruggiero, presidente di Agta-Associazione guide turistiche abilitate: «L’inclusione delle guide turistiche nel Fondo emergenza del turismo, all’interno del decreto “Agosto”, è una risposta concreta da parte del Mibact alle esigenze di migliaia di professionisti senza introiti da mesi. Siamo grati al ministro Franceschini per avere dato un forte segnale di attenzione e di sensibilità verso la nostra categoria».

Finora, continua la Ruggiero, «le guide con partita Iva avevano beneficiato solo degli aiuti a pioggia erogati a tutti i liberi professionisti: il bonus di 600 euro a marzo e aprile, e quello di 1.000 euro di maggio. Il decreto attuale, peraltro, norma i requisiti e le modalità per accedere al Fondo, perché sono state accolte le nostre istanze volte ad evitare che si verificasse di nuovo l’esclusione di tanti colleghi, come a maggio, per colpa di criteri non corretti.

La somma che spetterà a ogni guida e accompagnatore (che da una prima stima dovrebbe aggirarsi sui 2mila euro) non può naturalmente coprire il fabbisogno di persone che si ritrovano senza entrate da circa 7 mesi e che continueranno a esserlo ancora per molto, tanto più che il sostegno arriverà dopo mesi senza altri ristori. Ci sarà bisogno di mettere mano a
ulteriori misure al più presto, per sostenere le migliaia di professionisti senza introiti per tutto l’inverno».

Guglielmo Gigliotti, da Il Giornale dell'Arte numero 412, novembre 2020

©RIPRODUZIONE RISERVATA
GDA413GDA413 VERNISSAGEGDA413 GDECONOMIAGDA413 GDMOSTRE
Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012