10mila volte le stime

redazione |  | Ginevra

Un vaso cinese stimato tra 500 e 800 franchi svizzeri (cioè tra 430 e 690 euro) è stato aggiudicato il 21 settembre da Genève Enchères a 6,08 milioni di franchi (circa 5,4 milioni di euro).

L’oggetto, alto 60 cm e raffigurante 3 dragoni blu su fondo giallo, era datato in catalogo all’inizio del XX secolo e con un marchio Qianlong apocrifo e faceva parte di una collezione ginevrina di arte asiatica. In asta due offerenti, uno in sala, l’altro collegato al telefono (che erano invece persuasi della datazione all’epoca Qianlong), hanno ingaggiato una dura battaglia di rilanci.

Ad avere la meglio è stato l’offerente in sala, un collezionista asiatico. La casa d’aste svizzera ha così decuplicato il proprio record di aggiudicazione di sempre.

© Riproduzione riservata
Altri articoli di redazione