1,38 miliardi di dollari in 11 giorni a New York

Georgina Adam |

New York. La storia del mercato dell'arte ha scritto un capitolo importante da Christie's a New York lo scorso 8 novembre, quando la casa d'aste stracciava tutti i record precedenti, registrando un totale sbalorditivo di 491,5 milioni di dollari (cioè 385 milioni di euro) per una sola vendita di opere d'arte. Dopo due ore e mezza di vendite, e con la voce roca, il banditore Christopher Burge dichiarava: «È stata una serata straordinaria, che non dimenticherò più: non ho mai visto in vita mia un'asta del genere». Sotto il martelletto di Burge, al numero 20 di Rockefeller Plaza, erano state battute settantotto opere d'arte di trentotto diversi artisti (solo sei erano rimaste invendute), a cifre che il più delle volte lasciavano senza parole mercanti e spettatori. Si mettevano a segno nuovi record d'asta per Klimt, Gauguin, Kirchner, Schiele, Bonnard e Balthus e, nell'euforia generale, venivano
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Georgina Adam