«The Others» nomadi e ubiqui

Franco Fanelli |  | Torino

Casiraghi cambia sede e lancia un nuovo modello di fiera

Per mantenere la propria anima alternativa, come esprime un’intitolazione orgogliosa e anche ironica come «The Others», la fiera creata e diretta da Roberto Casiraghi giunta alla sua sesta edizione è vocata al cambiamento. Cambia per prima cosa la sede.

Dal 3 al 6 novembre l’appuntamento non è più fissato alle ex Carceri Nuove, dov’è nata questa prima fiera che ha saputo unire gallerie emergenti, centri non profit, spazi indipendenti, fondazioni e collettivi di artisti o curatori e «artist-run spaces». «The Others» si sposta in lungo Dora Firenze 87, al piano terra dell’ex Ospedale Regina Maria Adelaide. Non è solo un semplice trasloco, ma il primo segnale di ciò che sarà la fiera: «Un evento itinerante e nomadico, spiega Casiraghi, che di volta in volta si sposterà in quartieri e sedi diverse, magari inusuali, come lo sono state le ex Carceri e
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Franco Fanelli