«Non fate quelle pale eoliche, schiacceranno Orvieto»

L'immagine illustra le proporzioni tra il Duomo di Orvieto e le pale eoliche
Stefano Miliani |

Orvieto e Tuscania. Su Orvieto rischia di incombere un parco eolico di dimensioni così impattanti che schiaccerà la veduta dell’antica città e del suo magnifico Duomo. Lo si deduce dalle fotografie diffuse da Italia Nostra, Legambiente e altre undici associazioni in cui si può immaginare quel che vedrà chi arriva in questa terra etrusca: un impianto sulle colline sovrastanti con pali alte 150 metri quando il Duomo è alto 53 metri. Un progetto analogo investe un’altra città delle colline dal nobile passato etrusco, Tuscania. E per fermare questi programmi le tredici associazioni, dagli orientamenti molto diversi e tra le quali figura anche il Fai Fondo ambiente italiano, e i sindaci delle due città fanno fronte comune per chiedere pubblicamente al ministero dei beni e delle attività culturali, alla Regione Umbria e alla Regione Lazio di bloccare tutto, soprassedere, ripensarci finché c’è tempo per fermarsi.
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata Panorama di Orvieto con pale eoliche
Altri articoli di Stefano Miliani