«Kitchen» contemporanea nel Palazzo Ducale

Stefano Miliani |  | Urbino (Pu)

Il nome Spazio K induce a immaginare un luogo segreto, da spie. Nessun mistero: la sigla sta per «kitchen», all’inglese, e si tratta della Grande Cucina dei sotterranei nel Palazzo Ducale che il direttore della Galleria Nazionale delle Marche Peter Aufreiter ha deciso di riservare a sei-sette mostre l’anno di giovani artisti selezionati da curatori altrettanto giovani, uno diverso ogni anno.


Fa da battistrada per il 2017 Riccardo Bandini che ha battezzato il suo ciclo «La conquista dello spazio». «Insegno all’Accademia di Belle Arti a Foggia ma sto rispondendo da Fano», premette Bandini e la frase successiva spiega la precisazione geografica: «Il direttore ha voluto aprire il museo all’arte contemporanea destinando uno spazio permanente a giovani artisti marchigiani o legati al territorio.


Ogni anno avrà un tema. Io ho scelto il viaggio lasciando agli artisti la massima libertà tranne
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Stefano Miliani