«Fly me to the Moon», alla Kunsthaus di Zurigo

Tema: l'esplorazione spaziale, a 50 anni dal primo allunaggio

«Space Walk» (2002) di Yinka Shonibare, una delle opere eposte dal 5 aprile al 30 giugno nella mostra della Kunsthaus di Zurigo «Fly me to the Moon». Foto: Yinka Shonibare MBE, Courtesy Stephen Friedman Gallery, Londra - © 2018 ProLitteris, Zurich
Bianca Bozzeda |  | Zurigo

Non sono trascorsi nemmeno 50 anni dai primi passi sulla Luna e stiamo già pensando di mettere piede su Marte. Il recente approdo della sonda InSight sul pianeta rosso, avvenuto il 26 novembre scorso, sembra quasi aver messo in sordina il 50mo anniversario dell’allunaggio, compiuto il 20 luglio 1969 dall’equipaggio americano dell’Apollo 11.

A ricordare la ricorrenza in Svizzera ci pensa la Kunsthaus di Zurigo, che dal 5 aprile al 30 giugno festeggia l’evento con la mostra «Fly me to the Moon». L’esposizione comprende 200 opere realizzate dal Romanticismo ad oggi, con lavori di René Magritte, Andy Warhol e Kader Attia.

La storia dell’allunaggio si iscrive nel contesto della Guerra Fredda: Stati Uniti e Urss si sfidarono nella conquista dello spazio in un braccio di ferro che portò il russo Jurij Gagarin a volare per primo attorno alla Terra (era il 1961) e gli americani ad atterrare, qualche
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Bianca Bozzeda