Image
Image

Il Neolitico di Molfetta

Inaugurata la nuova ala del Museo Civico Archeologico del Pulo di Molfetta e presentato il catalogo aggiornato delle collezioni museali, a cura di Iole Caramuta e Francesca Radina

Massimiliano Cesari

Leggi i suoi articoli

I lavori hanno riguardato la sala conferenze e l’area incontri nel giardino esterno. Approvato dalla Giunta Comunale a fine 2014 attraverso il progetto denominato «Museo Civico Archeologico del Pulo ex Casina Cappelluti-Il Lazzaretto» (con una spesa di 873mila euro grazie a fondi europei), l’intervento ha permesso di potenziare con supporti multimediali la fruizione della collezione, i servizi di accoglienza e una nuova campagna di scavi, in collaborazione con la Soprintendenza Archeologia della Puglia, presso l’insediamento neolitico del Pulo di Molfetta (ancora chiuso), nella zona a sud della dolina, denominata Fondo Azzollini.

I lavori dovrebbero terminare definitivamente entro la fine di ottobre, offrendo finalmente, spiega il sindaco di Molfetta Paola Natalicchio, «uno sguardo coerente sulla preistoria del nostro territorio, su cui stiamo compiendo un importante investimento di valorizzazione».

Massimiliano Cesari, 03 ottobre 2016 | © Riproduzione riservata

Altri articoli dell'autore

A Lecce design e arte contemporanea in una struttura ricettiva unica nel suo genere: una giovane collezionista ha collocato le sue opere nelle stanze del trecentesco Palazzo dei Conti

Alla Fondazione Biscozzi Rimbaud anche opere inedite dello scultore, come i «neri» polimaterici o i lavori in legno, in resina, in fibra di vetro e smalto

Nell’area archeologica di San Pietro lo scultore realizzerà un’installazione di arte contemporanea

Le azioni mirate di Maria Piccarreta generano microeconomie e mettono in moto il territorio

Il Neolitico di Molfetta | Massimiliano Cesari

Il Neolitico di Molfetta | Massimiliano Cesari