Image

Gli emergenti Unseen

Ilaria Speri

Leggi i suoi articoli

Unseen Photo Festival e Unseen Photo Fair, duplice evento internazionale dedicato alla fotografia, si conferma per l’edizione 2016 con un vivace programma di eventi sviluppato in collaborazione con le principali istituzioni culturali locali e si avvale quest’anno della speciale collaborazione dell’artista e regista Anton Corbijn, curatore della mostra «Touched - Craftmanship in Photography» presso il Museum Het Schip, nuova sede ospite.

Animerà il quartiere di Spaarndammerbuurt a partire dal 16 settembre, per concludersi in concomitanza con l’adiacente fiera, come sempre situata nell’area della Westergasfabriek e in programma dal 23 al 25 settembre alla presenza di 53 gallerie internazionali. Ogni anno assegnata a un artista differente, l’immagine coordinata di Unseen 2016 è ad opera del duo Christto & Andrew (nati rispettivamente nel 1985 e 1987 in Puerto Rico e in Sud Africa), protagonisti di un’originale esposizione che si terrà presso la piscina all’aperto Brediusbad, intitolata «The Politics of Sport».

Si segnalano inoltre una mostra dedicata alla fotografia giapponese contemporanea, presentata dalla galleria Josilda de Conceiçao in collaborazione con Panasonic/Lumix, e la rassegna di mostre collaterali «The City: Cultural Institutions in Amsterdam Present Photography» presso l’Eye Filmmuseum, lo Stedelijk Museum e lo Scheepvartmuseum, con i lavori di Tacita Dean, João Maria Gusmão & Pedro Paiva, Rosa Barba, Luis Recoder & Sandra Gibson, Mohamed Bourouissa, Koen Hauser, Jan Hoek, Marie-José Jongerius e Aisha Zeijpveld. Si ricorda infine che Unseen è occasione del lancio dell’annuale Talent Issue di «Foam Magazine», la rivista dell’omonimo museo di fotografia della città, nonché partner fondatore dell’evento, che vede quest’anno nella rosa degli artisti selezionati la presenza di ben tre italiani: Paolo Ciregia (Massa, 1987), Nicolò Degiorgis (Bolzano, 1985) e Antonio Ottomanelli (Bari, 1982).

Programma completo sul sito unseenamsterdam.com.

Ilaria Speri, 11 settembre 2016 | © Riproduzione riservata

Articoli precedenti

L'interesse del fotografo per il paesaggio coinvolge sempre più tematiche ambientali, come il rapporto tra turismo di massa e natura

La quarta biennale di fotografia si articola in oltre venti mostre e proiezioni

Oltre 170 scatti e cimeli danno vita a un percorso attraverso luoghi e oggetti, strade e personaggi, piaceri, ritratti, ma anche artisti, scrittori e amici

Prima personale del fotografo e regista americano, classe 1995

Gli emergenti Unseen | Ilaria Speri

Gli emergenti Unseen | Ilaria Speri