Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com
opinioni

Noi sotto gli occhi di Rembrandt

Lo storico dell’arte Simon Schama interpreta il pittore olandese: «Consapevolmente o no, aveva previsto di far coincidere gli istinti della sua pratica pittorica con la morale della storia»

Lo storico dell’arte Simon Schama propone una visione molto personale delle straordinarie conquiste di Rembrandt (1606-69): lo fa mentre si celebra il 350mo anniversario della morte del maestro olandese, le cui celebrazioni si aprono con una mostra allestita ...

Simon Schama, febbraio 2019

Bologna, dove la cultura è «saper fare»

Ciò che manca alla città però è il giusto riconoscimento del proprio ruolo nazionale

Bologna. L’Emilia-Romagna è da diversi anni ai primi posti dei più importanti indicatori relativi a benessere collettivo, attività economiche, capacità competitive nelle sfide tecnologiche e qualitative, richieste dal mondo globalizzato. Eppure simili esiti ...

Angelo Varni, gennaio 2019

La nuova disciplina dell'attività di restauratore

L'intervento sui beni tutelati ora è ammesso unicamente per chi ne ha la qualifica ufficiale

Mentre scrivo nel mondo della conservazione e del restauro stanno succedendo cose molto importanti e cariche di conseguenze. Sono maturate le condizioni per attuare il disposto dell’art. 29, comma 6 del Codice Urbani (la legge di Tutela dei Beni culturali del 2004 aggiornata dal D.

Giorgio Bonsanti, gennaio 2019

La mise-en-scène di Bob Wilson per il «Trovatore»

Una scenografia sobria e rigorosa, con ricorrenti citazioni iconografiche alla storia dell'arte

Bologna. Il 22 gennaio, per l’apertura della Stagione Lirica 2019, è andato in scena al Teatro Comunale di Bologna «Il Trovatore» di Giuseppe Verdi (1853) con regia, scene e luci e consulenza sui costumi di Bob Wilson (Waco, Texas, 1941), video-artista e regista ...

Giovanni Pellinghelli del Monticello, 25 gennaio 2019

Italia interrotta: i fantasmi esistono e ci insegnano qualcosa

Le opere iniziate e mai finite non si contano in Italia

«Quando si parla di tutela del paesaggio, il mito principale è che tutela del paesaggio voglia dire lasciare la natura intatta. Ma la natura intatta non esiste più da molto tempo, in particolare in un Paese come l’Italia dove la natura, i nostri paesaggi più ...

Salvatore Settis, gennaio 2019

Italia interrotta: fenomenologia dello stile

Le opere iniziate e mai finite non si contano in Italia

«Che cos’è uno stile? Tratto che accomuna e distingue, che identifica e coglie il segno di un’epoca. Ricaduta estetica, etica, antropologica. Pratica ripetibile, che sedimenta, stratifica, trova epigoni e variazioni. Fenomeno che fa scuola pur in assenza di un’accademia.

Wu Ming, gennaio 2019

Italia interrotta: le rovine anticipate

Le opere iniziate e mai finite non si contano in Italia

«Anche se l’arresto [dei lavori], lungi dall’essere conseguenza di qualche cataclisma naturale, era quello della sconsideratezza politica ed economica, conferiva però una bellezza particolare a tutte le imprese fallite della capitale di questo apparente scandalo; ...

Marc Augé, gennaio 2019

Italia interrotta: monumenti negativi alla sconfitta

Le opere iniziate e mai finite non si contano in Italia

«Cantieri abbandonati, strutture obsolete, nessun culto moderno avvolge questi monumenti senza vita, che non sono rovine di strutture un tempo complete, ma edifici in perenne stato di “incompimento”. Come ferri d’armatura in attesa della colata di cemento, ognuno di essi si apre al cielo.

Paul Virilio, gennaio 2019

Italia interrotta: l'antro del Minotauro

Le opere iniziate e mai finite non si contano in Italia

«Sotto molti punti di vista, le rovine sono un invito a sognare. Altrimenti servono a poco. [...] Esistono vari tipi di sogno, a volte nel presente, a volte in un passato vicino, ma sono comunque sogni. [...] Non c’è Paese più ricco di rovine, e quindi di sogni, dell’Italia.

Robert Storr, gennaio 2019

Il mercato dell’arte è il luna park della finanza

Bruno Muheim: «Il 2019 sarà un anno difficilissimo per le case d’asta, nessuna collezione importante è stata annunciata né da Christie’s né da Sotheby’s»

L’articolo di Anna Brady e Anny Shaw pubblicato a dicembre descrive alla perfezione i meccanismi delle garanzie delle case d’asta. Sarebbe interessante capire due cose fondamentali: ...

Bruno Muheim, gennaio 2019
 

Ricerca


GDA febbraio 2019

Vernissage febbraio 2019

Vedere a ...
Vedere a Bologna 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012