Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com
documenti
Documenti

Come Malraux lo stregone distrusse il primato del sistema francese delle Belle Arti

Un inedito di Marc Fumaroli in esclusiva per Il Giornale dell'Arte

Le Musée imaginaire (1947) di André Malraux non è mai stato uno dei miei livre de chevet. Ho amato le Belle Arti da sempre e intimamente, da molto prima di varcare per la prima volta la porta di un museo, quella degli Uffizi a Firenze nel 1949. Avevo ...

Marc Fumaroli, settembre 2020
Documenti

Gli artisti che amo non pensano a internet

Massimo Melotti dialoga con la teorica e critica d'arte Francesca Alfano Miglietti

Francesca Alfano Miglietti (Cosenza, 1957), detta FAM, è una teorica e critica d’arte. Insegna Tecniche e Tecnologie dell’Arte all’Accademia di Belle Arti di Brera e per la stessa Accademia è responsabile degli Eventi Speciali. Nel 1992 fonda «Virus Mutations», ...

Massimo Melotti, settembre 2020
Documenti

L’importanza di chiamarsi Canaletto

LA LAGUNA RACCONTA | Un excursus nella vita del grande vedutista e in quella dei suoi nipoti

Leggere o sentire lo pseudonimo «Canaletto» innesca in me una sorta di meccanismo automatico che mi riporta al primo anno di università e nulla ha a che fare con la storia dell’arte. Giunge, prepotente, il ricordo di un esame universitario indigesto, dove bisognava ...

Federica Spadotto, 16 settembre 2020
Documenti

Driade o dell’armonia del made in Italy

Sergio Buttiglieri racconta Enrico Astori, il fondatore dell’azienda, scomparso recentemente

Driade è stata forse la più visionaria azienda di arredamento che l’Italia abbia mai avuto, un vero laboratorio estetico dedicato alla ricerca della bellezza nell’abitare. Enrico Astori, che ci ha lasciati il 17 maggio scorso, l’aveva fondata nel 1968, assieme ...

Sergio Buttiglieri, 8 settembre 2020
ALLEMANDI NUOVO SITO 545x90

Claudio Strinati racconta Maurizio Calvesi

«Amava l’arte ma forse ancor più gli artisti e questo insegnava»

Claudio Strinati offre il suo ritratto intimo del grande storico e critico d’arte scomparso a 92 anni. A partire dal complesso rapporto con Federico Zeri, uniti (e disuniti) com’erano «dallo stesso profondissimo amore per la storia dell’arte, dalla stessa ...

Claudio Strinati, settembre 2020

La magnifica preda

Perché la Fondazione Giorgio Cini potrebbe avere un ruolo decisivo per il futuro di Venezia

Da 69 anni questo grande centro di eccellenza suscita invidie e critiche ed è stato perfino oggetto di tentativi di conquista. Ecco perché non solo merita la sua indipendenza, ma potrebbe avere un ruolo decisivo per il futuro di Venezia.Di ...

Anna Somers Cocks, settembre 2020

Carlo Ossola racconta Marc Fumaroli

Stoico e amabile tutore del «saper vivere»

Fu la coscienza dell’eredità della civiltà classica, dell’insopprimibile «continuità» con l’antico, ma anche polemicamente contrario all’ingerenza dello Stato nelle «politiche culturali». E fu il primo a introdurre la parola «Europa» nel titolo della propria ...

Carlo Ossola, settembre 2020

Un visionario nell’isola di Borges

Chi è Adam Lowe, l’uomo per il quale copiare è una virtù

Una replica può, paradossalmente, restituire l’aura perduta dalle opere nei musei. E, dopo aver riprodotto il Veronese e Raffaello e dato vita ai sogni di Piranesi, Adam Lowe si prepara a mappare 1:1 edifici e giardini di San Giorgio a Venezia La ...

Anna Somers Cocks, agosto 2020

All’ombra del leone

LA LAGUNA RACCONTA | Le origini del gioco d’azzardo a Venezia

A chi non è mai capitato di scegliere un dipinto come suo preferito? Quando visitai da bambina la Galleria di Palazzo Corsini a Roma non avevo dubbi: la «Veduta della Piazzetta con le colonne di San Todaro e San Marco» eseguita da Luca Carlevarijs all’aprirsi del XVIII secolo.

Federica Spadotto, 21 agosto 2020

Il Getty ha ancora 350 opere da restituire all'Italia

Oltre ai superbi pezzi restituiti al nostro Paese, il museo americano possiede reperti di provenienza «non certificata». Con ogni probabilità scavati clandestinamente in Italia

I depositi del Getty Museum a Malibu sono inviolabili. Negli anni Ottanta-Novanta almeno in una decina hanno invano provato a vederli e a consultarli: tutti respinti. Da Adriano La Regina a Giuseppe Proietti, allora ai vertici dei Beni culturali; dall’ex sostituto ...

Fabio Isman, agosto 2020
 

GDA410 SETTEMBRE 2020

GDA410 Vernisage

GDA410 GDEconomia

GDA410 GDMostre

GDA410 Vedere a Milano

GDA410 Vedere a Venezia

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012