Modì virtualizzato ad Otranto

Al Castello Aragonese immersione multimediale incentrata sui ritratti femminili di Modigliani

L'ingresso al Castello di Otranto
Mariella Rossi |  | Otranto

Il Castello Aragonese di Otranto celebra l’imminente ricorrenza del centenario della scomparsa di Amedeo Modigliani (1884-1920) con la mostra multimediale «1920-2020 Modigliani. L’artista italiano», allestita fino al 3 novembre.

Oltre quaranta riproduzioni in scala 1:1 ad alta definizione su pannelli retroilluminati a led propongono un’ampia carrellata nella produzione dell’artista celebre per i ritratti femminili dai colli affusolati. Completano il percorso apparati biografici, riproduzioni di documenti d’archivio, filmati, immagini e un video prodotto da Sky Arte sulla storia d’amore tra Modigliani e Jeanne Hébuterne.

La mostra, promossa da Theutra, Comune di Otranto in collaborazione con l’Istituto Modigliani si sofferma in particolare sui ritratti femminili custoditi presso importanti istituzioni internazionali e sulla Parigi della Belle Epoque servendosi anche di sistemi di realtà aumentata. Un modo inusuale per offrire un’immersione a 360 gradi nell’universo di Modì.

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Mariella Rossi
Altri articoli in MOSTRE