Ménage à trois: tre fiere diventano una

Luana De Micco |  | Bruxelles

L’unione fa la forza. Le tre fiere del mese di giugno del quartiere del Grand Sablon dedicate all’arte extraeuropea (la Brussels Non-European Art Fair o Bruneaf, la Brussels Ancient Art Fair o Baaf e l’Aab, Asian Art in Brussels) si uniscono per costituire un unico evento: Cultures-The World Art Fair, la cui prima edizione si tiene dall’8 al 12 giugno

Le tre associazioni collaborano già da diversi anni e scambiano sinergie. Ora gli organizzatori fanno un passo in più, dandosi non solo un nuovo nome, ma anche un nuovo logo comune e pubblicando un unico catalogo. Dal punto di vista del funzionamento interno, le associazioni restano invece distinte.

I mercanti presenti sono 67, provenienti da nove paesi. Ogni specialità viene distinta da un colore diverso. Il rosso per gli oggetti d’arte d’Africa, Oceania, Indonesia; il giallo per l’arte asiatica e il blu per le antichità greco-romane ed egiziane.

Una statua maschile Lobi realizzata da Kpépélé

Tra gli
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Luana De Micco