Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Musei

Lo Spazio Ilisso a Casa Papandrea

Un nuovo polo espositivo e didattico dedicato alla scultura del Novecento

Veduta dell'esterno di Casa Papandrea

Nuoro. Una palazzina déco e un bel giardino. Qui, nel cuore di Nuoro, in quella che fu l’abitazione di un sindaco poeta morto nella battaglia dei Tre Monti, è appena stato inaugurato lo Spazio Ilisso. Un luogo, dedicato alla scultura del Novecento, che contiene e ordina l’enorme archivio fotografico costituito in trentacinque anni di attività dalla Ilisso Edizioni. Casa Papandrea, via Brofferio 23: questo l’indirizzo di una sede restaurata con attenzione filologica, e con denaro privato, che si raffigura come nuovo polo espositivo e didattico.

Aperta lo scorso dicembre, propone sino al 30 aprile «Paesaggi umani», una mostra di Marianne Sin-Pfältzer, fotografa (e non solo) tedesca che dal 1950 fece numerosi viaggi in Sardegna e se ne innamorò a tal punto da decidere di stabilirsi a Nuoro. Le immagini dei suoi reportage, i menabò, i progetti e le realizzazioni di oggetti di designer scorrono sulle pareti dello Spazio Ilisso attraverso le gigantografie e le stampe vintage, sempre accompagnate dalla sagoma di Stummel, l’amato bassotto di Marianne.

L’allestimento si snoda tra le piccole camere comunicanti e si spinge sino all’acciottolato del cortile dominato da una palma e da una scultura di Costantino Nivola. In alto sulla città, Casa Papandrea si offre al pubblico come punto d’incontro e di studio di tutte le arti e di tutti i patrimoni culturali, inclusi l’artigianato, l’archeologia e l’ambiente. Settori di cui Ilisso Edizioni si è occupata con alta valenza scientifica ed estetica in più di 500 pubblicazioni.

Alessandra Menesini, da Il Giornale dell'Arte numero 405, febbraio 2020


Ricerca


GDA marzo 2020

Vernissage marzo 2020

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012