Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Giorno per giorno nell’arte

Giorno per giorno nell'arte | 17 settembre 2020

Riprende il restauro della Pietà Bandini | Le nuove autostrade egiziane passeranno in mezzo alle Piramidi | Il marchio di Banksy a rischio: ha perso una causa | La giornata in 13 notizie

La Pietà Bandini di Michelangelo (particolare). Foto tratta da Wikipedia

Riprende il restauro della Pietà Bandini. Il restauro della Pietà di Michelangelo conservata nel Museo dell'Opera del Duomo di Firenze, conosciuta anche come Pietà Bandini, una delle tre realizzate dal Buonarroti, riprende dopo la pausa dovuta all'emergenza Covid. Da lunedì 21 settembre, per la prima volta, sarà possibile accedere al cantiere di restauro grazie a speciali visite guidate, per un massimo di cinque persone alla volta, con i restauratori e gli esperti dell'Opera di Santa Maria del Fiore [Ansa]. I test diagnostici sulla Pietà hanno rivelato che a sporcare il marmo erano polvere e cere, ora rimosse con acqua calda deionizzata. [La Stampa]

Allarme degli archeologi: le nuove autostrade egiziane passeranno in mezzo alle Piramidi. Il presidente egiziano al-Sisi ha ripreso progetti per vie rapide di comunicazione tese a decongestionare e velocizzare il traffico intorno al Cairo. Queste nuove autostrade però potrebbero mettere in pericolo i siti archeologici vicini alla capitale egiziana. [La Stampa]

Il marchio di Banksy a rischio: ha perso una causa. Banksy ha perso una causa legale contro una ditta di produzione di cartoline di auguri sull'utilizzazione dell'immagine del «Flower Thrower mural», un suo murale che raffigura un ragazzo con il volto mascherato ripreso nell'atto di scagliare un mazzo di fiori. Ora il marchio di Banksy potrebbe essere a rischio. [The Guardian]

A meno di un miracolo, niente fine lavori al 2026 per la Sagrada Familia. I responsabili dei lavori all'edificio sacro di Gaudí, nell'attuale situazione, non possono fissare una data come termine dei lavori di ristrutturazione della Sagrada Familia. Prima dell'emergenza Covid si era pensato al 2026, in coincidenza con il centenario della morte dell'architetto catalano (1852-1926). [El País]

Il Nxt Museum di Amsterdam mostra l'arte di domani. Ursula Scheer è andata a visitare il Nxt Museum di Amsterdam pochi giorni dopo la sua inaugurazione. Il nuovo museo olandese ospita anche la sua prima mostra temporanea: «Shifting Proximities», aperta fino al 28 febbraio 2021. [Frankfurter Allgemeine Zeitung]

Un gruppo di dipendenti del Guggenheim New York chiede le dimissioni di tre dirigenti del museo. Tre mesi dopo aver mosso al Solomon R. Guggenheim Museum di New York accuse di razzismo, una coalizione di attivisti di dipendenti ed ex dipendenti del museo newyorkese chiedono ora le dimissioni del direttore, del chief operating officer e del chief curator. [The Art Newspaper]

L'International Architecture Award 2020 a Pininfarina. Sixty6, una torre residenziale progettata da Pininfarina, si aggiudica l'International Architecture Award 2020. L'edificio sorgerà a Limassol, Cipro, e sarà sviluppata da Singularis, una delle più importanti società di investimento immobiliare locali. [Ansa]

A Palermo nuova serie di scavi a San Giovanni dei Lebbrosi. Parte la terza campagna di scavi nel complesso monumentale medievale di San Giovanni dei Lebbrosi di Palermo (una chiesa romanica in stile siculo-normanno, situata nella parte meridionale della città) alla ricerca di testimonianze di epoca islamica. [AgCult]

La seduzione del sapere: il «Bilderatlas Mnemosyne» di Aby Warburg. Aby Warburg ha cambiato per sempre il nostro sguardo sull'opera d'arte. Il suo lascito è il «Bilderatlas Mnemosyne», un'opera rimasta incompiuta per la morte del suo autore. Alla Haus der Kulturen der Welt di Berlino ora una mostra la celebra. [Frankfurter Allgemeine Zeitung]

Opere d'arte donate per Joe Biden. Cento artisti hanno unito le forze per la campagna democratica alla Casa Bianca offrendo all'asta opere su Platform.art, una nuova piattaforma digitale creata ad hoc dal gallerista David Zwirner. Creazioni di Jeff Koons, Ed Ruscha, Carmen Herrera e Richard Serra sono tra i pezzi in vendita dal 2 all'8 ottobre, con tutti gli incassi a favore del Biden Victory Fund, il comitato ufficiale della campagna del candidato Dem statunitense. [Ansa]

Un progetto per il restauro dei santuari piemontesi e valdostani firmato Fondazione Crt. È aperta fino al 30 novembre l'edizione 2020 di «Santuari e Comunità - Storie che si incontrano», il progetto della Fondazione Crt per recuperare e valorizzare i santuari del Piemonte e della Valle d'Aosta (uno per ogni Diocesi). Lo stanziamento complessivo da parte di Fondazione Crt è di oltre 4 milioni di euro, con un contributo massimo per ciascun santuario di 250mila euro, con la seguente ripartizione: circa l'80% destinato agli interventi di recupero, circa il 15% alle iniziative culturali e sociali e circa il 5% al raddoppio delle donazioni raccolte tramite il fundraising. [Ansa]

La formula vincente si chiama Art-Weekend. In tempi di Covid il formato del Gallery Weekend vince sulle fiere. Da Zurigo a Berlino passando per Monaco e Vienna le gallerie inaugurano mostre e accolgono i visitatori, evitando assembramenti e risparmiando sui costi. [Il Sole 24 Ore]

Gauguin-Cassel nelle sale cinematografiche.
«Gauguin» di Edouard Deluc, interpretato da Vincent Cassel, da oggi 17 settembre è visibile nelle sale cinematografiche italiane con Draka Distribution e liberamente tratto da «Noa Noa: il giornale di Tahiti», un diario scritto dallo stesso pittore. Siamo nel 1891, Gauguin lascia la Francia alla ricerca di nuovi stimoli per la sua pittura. L'artista si stabilisce nella giungla di Tahiti, sfidando solitudine, povertà e malattia. [Ansa]

Redazione, edizione online, 17 settembre 2020



GDA411 OTTOBRE 2020

GDA411 OTTOBRE 2020 VERNISSAGE

GDA411 OTTOBRE 2020 GDECONOMIA

GDA411 OTTOBRE 2020 GDMOSTRE

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012