Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Giorno per giorno nell’arte

Giorno per giorno nell'arte | 3 giugno 2020

Ripartenze: oggi tocca agli Uffizi | Il futuro dei Vaticani secondo Barbara Jatta | Le proteste in Usa per la morte di George Floyd | La giornata in 19 notizie

Le parole finali di George Floyd immaginate riprodotte nel cielo dall'artista Jammie Holmes

La riapertura «slow» degli Uffizi. Dopo 85 giorni di chiusura imposta dal lockdown, oggi alle 11.30 riapre la Galleria degli Uffizi di Firenze. Per il celebre museo si tratta di una riapertura graduale, «slow», con nuove modalità di visita. Il numero massimo di visitatori che potranno visitare contemporaneamente la Galleria sarà ridotto della metà, passando da 900 a 450. Il percorso di visita è stato dotato di un'apposita segnaletica e i gruppi non potranno essere composti da più di 10 persone. L'orario di accesso in Galleria sarà ridotto, per consentire lo svolgimento quotidiano delle operazioni di sanificazione: nei giorni infrasettimanali in questa prima fase il museo sarà aperto solo il pomeriggio, da mercoledì a venerdì dalle 14 alle 18.30, e il sabato e la domenica tutto il giorno dalle 9 alle 18.30. [Il Giornale dell'Arte]

Vaticani: un futuro molto più virtuale e digitalizzato. Illustrando tutto ciò che in periodo di lockdown hanno realizzato i dipendenti dei Musei Vaticani in tema di editoria, riorganizzazione delle attività espositive, riallestimenti di sezioni, sanificazione degli ambienti, Barbara Jatta, direttrice dei Musei, accenna anche al totale ripensamento del concetto di museo, d'ora in poi molto più versato nelle attività digitali. [Il Sole 24 Ore]

George Floyd: i monumenti danneggiati. Le proteste contro l'uccisione, da parte delle forze di polizia della città di Minneapolis, di George Floyd, stanno colpendo anche i monumenti americani. [The Art Newspaper]

George Floyd: gli artisti in sua memoria. Nell'ambito delle proteste contro l'uccisione, da parte delle forze di polizia della città di Minneapolis, di George Floyd, molti artisti, perlopiù street artist, si sono uniti ai dimostranti. [Forbes] [Time]

33 milioni di dollari al giorno di perdite per i musei Usa. Intervista a Marguerite d'Aprile Quigley e a Emilie Vanhaesebroucke, direttrici delegate del Frame (Franch American Museum Exchange) una rete a scopo non profit che favorisce i progetti comuni tra 32 musei americani e francesi. [Le Figaro]

L'arte è un gioco al museo.
Atene, Napoli, Firenze, Parigi: la nuova frontiera del gioco parla un linguaggio diverso e amplia l'offerta museale ben oltre lo spazio fisico, definendo nuove strategie per la museologia. [Il Sole 24 Ore]

De La Tour a Milano secondo Pietro Citati. La riapertura della mostra di De La Tour (il «Caravaggio francese») a Milano letta da Pietro Citati. Per lo scrittore i suoi quadri notturni ricordano il mondo dei Tre moschettieri di Alexandre Dumas. [la Repubblica]

I Vaticani riaperti in piena sicurezza. Nel primo giorno di riapertura dei Musei Vaticani a Roma, il primo giugno, i 1.600 visitatori, provenienti perlopiù dalla Capitale o dal Lazio, con mascherina obbligatoria e dopo un controllo con un moderno termoscanner che misura la temperatura a distanza, sono stati divisi in gruppi di dieci. Il bilancio è positivo. [La Stampa]

L'opera più grande di Julio Le Parc. All'età di 91 anni, l'artista argentio Julio Le Parc, leggenda dell'«op-art» e dell'arte cinetica, realizza l'opera più grande della sua carriera artistica per la Tabakalera di San Sebastián. [El País]

La Pinacoteca di Brera riaprirà (forse) il 9 giugno.
La data ipotizzata per la riapertura della Pinacoteca di Brera è quella del 9 giugno. Sul ritardo rispetto agli altri musei italiani influiscono la biglietteria rimasta scoperta e la riduzione degli addetti. [Corriere della Sera - Milano]

A Milano i musei cittadini supportati da MuseoCity.
MuseoCity, associazione nata a Milano nel 2016 con lo scopo di dare lustro alle istituzioni museali cittadine e dell’hinterland, è un utile strumento di contatto tra di esse. Il comitato scientifico che coordina le attività è composto da Anna Detheridge, Fulvio Irace e Christine Macel. [Corriere della Sera - Milano]

A Torino i giardini di Palazzo Reale aperti anche di sera.
In un'intervista in occasione della riapertura dei Musei Reali di Torino, la loro direttrice Enrica Pagella annuncia che i Giardini di Palazzo Reale (che di solito chiudono alle 19) verranno tenuti aperti anche di sera al libero accesso del pubblico, e in determinate date ospiteranno vari tipi di eventi. [La Stampa]

I nuovi format delle aste e la competizione sulle vendite private. Il panorama delle vendite all'asta sta velocemente cambiando. C'è competizione tra Christie's e Sotheby's nel settore delle vendite a trattativa privata, mentre si concepiscono nuovi format per le aste. [Il Sole 24 Ore]

La Notte degli Archivi in edizione digitale. Archivissima e La Notte degli Archivi, si svolgeranno quest’anno in una rinnovata versione digitale e faranno da introduzione alla Giornata internazionale degli archivi del 9 giugno. La Notte degli Archivi, che coinvolge tutte le regioni italiane, il 5 giugno ha un palinsesto di oltre 50 puntate. A questi si affiancheranno i contenuti realizzati dai singoli archivi partecipanti: circa 80 podcast e più di 100 video. [Il Giornale dell'Arte]

Riaperture

Gli appartamenti privati di Giacomo Leopardi a Recanati.
Riaprono il 18 giugno a Recanati (Mc) gli appartamenti privati di Giacomo Leopardi, che si sarebbero dovuti in realtà riaprire lo scorso marzo, ma che sono rimasti chiusi per l'emergenza coronavirus. [La Stampa]

A Bologna la Torre degli Asinelli. A tre mesi dalla chiusura al pubblico oggi riapre la Torre degli Asinelli, uno dei simboli di Bologna. Insieme alla Torre riaprono anche l'ufficio informativo Bologna Welcome di Piazza Maggiore 1/e e lo spazio eXtraBo, interamente dedicato al verde di Bologna e dintorni. La Torre riapre tutti i giorni (primo ingresso alle 10 e ultimo alle 18), con accessi contingentati e obbligo di mascherina per tutti, eccetto i bambini sotto i 6 anni. [Ansa]

Il Museo dell'Opificio delle Pietre Due a Firenze. L’Opificio delle Pietre Dure di Firenze riapre al pubblico le sale del suo Museo, dopo la lunga chiusura causata dall’emergenza sanitaria per epidemia da Covid-19 che ha interessato il nostro Paese. A partire dal 3 giugno sarà perciò nuovamente possibile ammirare i capolavori in commesso fiorentino conservati nel museo.

Addii


La scomparsa di John Loengard.
È morto all'età di 85 anni, a New York il 24 maggio, il fotografo John Loengard, che riprese politici e celebrità varie, da Jfk a Marlon Brando, da Martin Luther King a Richard Nixon ed Elvis Presley. Lavorò per «Life». Tra i suoi scatti più famosi, quello di Henri Cartier-Bresson che gioca con un aquilone o quello dei Beatles che nuotano in piscina. [The New York Times]

La morte di Paolo Fabbri. È morto il 2 giugno a Rimini, sua città natale, all'età di 81 anni il semiologo Paolo Fabbri, che per un quarto di secolo (dal 1977 al 2002) ha insegnato Semiotica delle Arti all'Università di Bologna, presso il corso di Laurea del Dams (Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo). Ultimamente insegnava Semiotica dell'Arte presso il Master of Arts della Luiss di Roma. [il manifesto]

Redazione, edizione online, 3 giugno 2020


  • Visitatori agli Uffizi davanti al Tondo Doni

GDA409 Luglio-Agosto 2020

GDA409 Vernissage Luglio-Agosto 2020

GDA409 Il Giornale di Economia Luglio-Agosto 2020

GDA409 Il Giornale delle Mostre Luglio-Agosto 2020

GDA409 Vedere in Emilia Romagna Luglio-Agosto 2020

GDA409 Vedere nelle Marche Luglio-Agosto 2020

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012