Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie

Giorno per giorno nell'arte | 23 ottobre 2019

Leonardo a Parigi | Lissoni direttore della Haus der Kunst | Una nuova biblioteca di Steven Holl a New York | La giornata in 11 notizie

Leonardo da Vinci, «Ritratto di giovane con in mano una partitura musicale» (particolare). © Veneranda Biblioteca Ambrosiana

Domani è il gran giorno di Leonardo a Parigi. Apre domani l'attesissima mostra del Louvre di Parigi dedicata a Leonardo da Vinci, nel 500mo anniversario della morte. L'assenza del celebre «Salvator Mundi», venduto all'asta per una cifra record nel 2017 e del quale si sono perse le tracce, viene in parte compensata dall'esposizione di uno studio preparatorio, proveniente dalla Royal Collection di Londra, e del «Salvator Mundi de Ganay», un'altra versione ispirata all'«originale» di Leonardo (in realtà, i dubbi sull'autenticità dell'opera rimangono, e sono forse all'origine della sua «sparizione»). [la Repubblica]

Lissoni all'Haus der Kunst dal 2020. Il ministro della Cultura bavarese Bernd Sibler ha annunciato che lo storico dell'arte italiano Andrea Lissoni, attualmente curatore alla Tate Modern di Londra, diventerà dal primo aprile 2020 il nuovo direttore artistico della Haus der Kunst di Monaco. Lo attende un compito impegnativo, in quanto l'istituzione sta attraversando un processo di riconfigurazione, innescato dai grossi problemi finanziari emersi nell'estate del 2017. [Frankfurter AZ]

Non il solito grattacielo. Dopo quattro anni di lavori, costati 41 milioni di dollari, ha aperto nel quartiere di Queens a New York la Hunters Point Community Library, una nuova biblioteca pubblica progettata dall'architetto Steven Holl, che si presenta come un semplice parallelepipedo dotato però di ampie finestre curviformi, dalle quali è possibile ammirare il panorama del vicino East River. [Frankfurter AZ]

Una truffa su larga scala. Il 67enne mercante d'arte tedesco Michael Schultz, proprietario dell'omonima galleria aperta a Berlino sin dal 1986, è stato accusato di falsificazione non solo di opere d'arte, ma anche di documenti che dovrebbero confermarne l'autenticità, per decine e decine di milioni, soprattutto verso il mercato asiatico cinese e coreano. [Frankfurter AZ]

Una porta riaperta dopo mille anni. Una squadra di archeologi tedeschi e spagnoli ha individuato la porta della Piazza d'armi della Medina di al-Zhara', in un sito archeologico a 5 km dalla città di Cordoba in Spagna, che consentiva l'accesso al grande spazio a est del palazzo del Califfo (le cui dimensioni sono paragonabili a quelle di Plaza Mayor a Madrid). Larga circa quattro metri e alta quasi tre, la porta crollò nel 1010, dopo soltanto un secolo dall'edificazione. [El País]

La rivelazione dell'anno è Paul Heinz. Il Premio d'arte «Révélations Emerige», una borsa di studio di 15mila euro creata nel 2014 per aiutare artisti di età inferiore ai 35 anni che non sono rappresentati da nessuna galleria, va quest'anno a Paul Heinz (classe 1989), che ha avuto la meglio su 700 partecipanti. [Libération]

La signora delle Barbie. A suo modo la bambola «Barbie» è stata un'icona del XX secolo, condizionando la vita di centinaia di migliaia di bambine in tutto il mondo. A Treviso, una sarta di 85 anni espone la sua collezione di oltre 8mila vestiti da lei stessa realizzati per le bambole giocattolo, pezzi unici al mondo il cui valore è difficile da calcolare. [il Giornale]

I prezzi alla Fiac. In un report dalla fiera parigina Fiac di arte contemporanea si pubblicano i prezzi di vendita dichiarati dagli stessi espositori alla rassegna francese. Tra i partecipanti interpellati figurano David Zwirner, Thaddaeus Ropac, Hauser & Wirth e la Galerie Templon. [artnet.com]


Addii

La donna che trasformò il vetro in scultura
. È mancata il 21 ottobre a soli 64 anni l'artista e designer veneziana Laura de Santillana, maestra riconosciuta in tutto il mondo delle sculture con il vetro. Le sue opere, con le parole di Jean Blanchaert, «hanno tolto definitivamente l'arte del vetro dalla subalternità delle arti decorative». [Corriere della Sera]

Addio a Parat. È morto l'8 ottobre a 91 anni l'architetto francese Pierre Parat, autore tra le altre cose del Palais Omnisports di Parigi-Bercy e della torre Totem nel quartiere Beaugrenelle di Parigi. Nato a Versailles, trascorse la giovinezza in Perù, dove si laureò al Politecnico di Lima. Tornato in Francia collaborò dapprima con Eugène Beaudouin e poi con Michel Andrault, andando a formare una coppia che avrebbe dominato il mercato delle costruzioni in Francia dagli anni '60 alla metà degli anni '80. [Le Monde]

Era un'artista «creativa e ricca di colore». Scomparsa a 93 anni l'artista inglese Winifred Wroe: ha progettato mostre in diversi musei del Paese e creato oggetti di scena per la Royal Opera House di Covent Garden e più recentemente per la serie tv «Doctor Who». Alcune sue opere tessili giovanili sono esposte a Londra, al Victoria & Albert Museum. [The Guardian]

Redazione, edizione online, 23 ottobre 2019


Ricerca


GDA novembre 2019

Vernissage novembre 2019

Il Giornale delle Mostre online novembre 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

Vedere a ...
Vedere a Torino 2019

Vedere in Canton Ticino 2019

Vedere in Emilia Romagna 2019

Vedere in Puglia e Basilicata 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012