Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie

Giorno per giorno nell'arte | 19 ottobre 2019

La grande attesa per Leonardo a Parigi | Gli straordinari marmi Torlonia a Roma | Ritrovata la biga di Morgantina rubata a Catania | La giornata in 12 notizie

Leonardo da Vinci «Ritratto di dama» conosciuto anche come «La belle Ferroniére» Museé du Louvre. Foto: Wikipedia

180.000 biglietti già venduti per Leonardo al Louvre. La mostra con la quale il Louvre ricorda i 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci prende il via giovedì prossimo, e con 180.000 biglietti già venduti online fa già registrare il tutto esaurito per i primi giorni di apertura. Con 160 opere arrivate da tutto il mondo, tra cui undici dipinti (mai ne sono stati presentati così tanti assieme in una singola mostra), è l'evento che conclude degnamente un anno di grandi celebrazioni. Unico grande assente, il «Salvator Mundi». [Ansa]

Roma accoglie i marmi di Torlonia. Dopo il restauro, ma sopratutto al termine della trattativa iniziata nel 2016 tra il Ministero della Cultura e la Fondazione Torlonia, saranno finalmente mostrate al pubblico a Roma le statue, i busti e i sarcofagi della più grande collezione privata al mondo di arte antica. E il ministro Dario Franceschini rivela che ci sono numerose richieste da parte di grandi musei esteri di poterle esporre. [Ansa]

Torlonia Marbles: 96 capolavori a Palazzo Caffarelli [Il Giornale dell'Arte]

Ritrovata la biga rubata con l'elicottero. I Carabinieri di Catania hanno arrestato 17 persone nell'ambito dell'operazione che ha portato al recupero della preziosa «biga di Morgantina», scoperta alla fine del XIX secolo nei pressi dell'omonimo sito archeologico a Enna, e rubata dal cimitero monumentale di Catania nel 2017, probabilmente utilizzando un elicottero (l'opera, in bronzo, pesa una tonnellata). [il Sole 24 ore]

Con la cultura si mangia (troppo poco). Sovente si sbandiera come un risultato importante l'alto numero di persone impiegate a vario titolo nel settore della cultura. Ma a guardar meglio, la maggior parte dei professionisti dei Beni culturali, sia nel pubblico che nel privato, è sottopagata, sfruttata, e a volte costretta anche a lavorare senza un regolare contratto. [il Fatto Quotidiano]

Ecco come comprare Banksy online. Dopo averle esposte in vetrina a Londra, vanno in vendita online le opere e i gadget del «Prodotto interno lordo», il negozio aperto dall'artista inglese Banksy. Ai potenziali acquirenti è richiesto di registrarsi al sito e di rispondere in modo personale e sintetico alla domanda «l'arte è una cosa importante?». Successivamente un giudice imparziale deciderà sulla base delle risposte chi merita di portarsi a casa gli ambiti oggetti. [il Fatto Quotidiano]

Ricordi della vita di una delle donne più chic del mondo. Con un risultato complessivo di 1,26 milioni di dollari ha superato ogni previsione l'asta da Christie's a New York di arredi, oggetti e fotografie appartenute a Lee Radziwill, icona di classe ed eleganza nell'America degli anni '60 e '70. [la Stampa]

Lo sciopero blocca la cultura a Barcellona. Il grande sciopero generale organizzato in Catalogna, con i suoi annessi pericoli di ordine pubblico, ha paralizzato l'intera Barcellona, e provocato il blocco pressochè totale delle attività culturali, con la chiusura precauzionale di Sagrada Familia, musei, teatri e numerose altre attrazioni turistiche. [El País]

Un appello francese per salvare la Corrida. Un nutrito gruppo di personalità del mondo della cultura e dello spettacolo francese si intromette nell'annoso dibattito sull'abolizione delle corride in Spagna (o almeno sulla loro interdizione ai minorenni), sostenendo in una lettera che si tratta di una vera e propria forma d'arte, non solo di una colorita tradizione popolare. [Le Figaro]

Soto riceve il Premio nazionale per la Fotografia. L'artista di Barcellona Montserrat Soto, 58 anni, ha ricevuto ieri il Premio Nazionale per la Fotografia (30.000 euro), assegnato dal Ministero della Cultura e dello Sport. La donna, che non si occupa solo di fotografia, ma anche di video, installazioni e sculture, ha colpito la giuria per la sua attenzione all'ecologia e alla memoria, che conferisce alla sua opera un maggior peso politico, antropologico e sociale. [El País]

La «Figlia della Costituzione» perde la sua piazza. Nessuno spostamento per la statua in bronzo realizzata nel 1991 da Francisco López Hernández per celebrare l'approvazione da parte dei cittadini della Costituzione spagnola del 1978. Soltanto che il Consiglio Comunale di Girona ha deciso di cambiare il nome del luogo dove è stata installata da «piazza della Costituzione» a «Piazza primo ottobre». [El País]

Dampierre anticipa la sua riapertura al pubblico per una notte. Apertura straordinaria questa sera del Castello di Dampierre, fermo da cinque anni per lavori manutenzione, in occasione della «Notte dei Castelli» organizzata in tutto il Paese. Con il suo grandissimo parco l'antica dimora degli Yvelines è uno dei classici castelli della tradizione francese. [Le Figaro]

Il caso di Andrew e Karen Gilbert. Una coppia inglese si rivolge al Tribunale italiano sostenendo di aver diritto al 25% della proprietà di un dipinto ritrovato nel 1913, che secondo alcuni è una prima versione della Gioconda di Leonardo da Vinci. Più della legittimità della loro quota di possesso, tuttavia, ciò che è in dubbio è l'autenticità della tela. [The Daily Telegraph]

Redazione, edizione online, 19 ottobre 2019


Ricerca


GDA novembre 2019

Vernissage novembre 2019

Il Giornale delle Mostre online novembre 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

Vedere a ...
Vedere a Torino 2019

Vedere in Canton Ticino 2019

Vedere in Emilia Romagna 2019

Vedere in Puglia e Basilicata 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012