Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie

Giorno per giorno nell'arte | 14 dicembre 2018

I nostri archeologi nel Maghreb | Quantificati i danni all'Arc de Triomphe | Più vigilanza per il Colosseo e i Fori | La giornata in 9 notizie

Gli scavi di Cartagine. Foto: Touzrimounir

Le missioni archeologiche italiane in Nordafrica. Panoramica sugli interventi degli archeologi italiani in Libia e Tunisia per salvare le antichità del Maghreb. In Tunisia settentrionale riguardano le città di Cartagine, Thugga (fondata nell'VIII secolo a.C.), Uchi Maius, Neapolis (nel golfo di Hammamet), Altiburo, Uthina e Tignica. Dalla Libia le missioni sono partite nel 2011, prima dei bombardamenti, ma gli archeologi continuano ad assistere i funzionari locali anche a distanza. [La Stampa]

All'Arc de Triomphe forse un milione di euro di danni. Sono stati quantificati i danni provocati dai manifestanti dei «gilets jaunes» all'Arco di Trionfo di Parigi, durante la manifestazione del primo dicembre. Il monumento è rimasto chiuso quasi due settimane: alla riapertura, l'altro ieri, il presidente del Centre des Monuments Nationaux Philippe Bélaval ha parlato di una stima compresa «tra varie centinaia di migliaia di euro e un milione». [El País]

Bonisoli: più vigilanza per il Colosseo e i Fori. Il ministro per i Beni culturali Alberto Bonisoli ha annunciato, insieme con il direttore del Parco Archeologico del Colosseo Alfonsina Russo, una presenza più cospicua di militari armati non solo all'esterno, ma anche all'interno del parco, una delle mete turistiche più visitate d'Italia, che stacca ogni anno oltre 7 milioni di biglietti. Saranno inoltre raddoppiati le telecamere e i sensori, per una rete di controllo ipertecnologica, in un progetto da 7 milioni di euro che andrà in gara entro i primi mesi del 2019. [Ansa]

Apre domani la Fondazione Carlo Pedretti. Verrà inaugurata domani a Vinci la Fondazione Carlo Pedretti, dove sarà custodito l'archivio dello studioso, uno dei maggiori esperti di Leonardo. Ristrutturata con i finanziamenti di sponsor russi, presieduta dalla vedova, Rossana Pedretti, e diretta da Annalisa Perissa Torrini, la Fondazione ha il compito di valorizzare il patrimonio dei coniugi Pedretti nel luogo stesso di nascita del genio e una missione precisa: diventare un centro di ricerca e valorizzazione del patrimonio leonardesco con mostre, eventi, pubblicazioni. [Il Giornale]

Il «Pass Culture» in Francia attende le sovvenzioni private
. Frédéric Jousset e Eric Garandeau, responsabili del progetto francese «Pass Culture» (che è un «passaporto» di 500 euro che permette ai giovani di 18 anni, che in Francia sono circa 800mila, di avere accesso ad attività e offerte culturali), precisano che l'avvio di questa iniziativa dipende dall'entità del finanziamento privato. [Le Monde]

Jean de Loisy nominato tra le polemiche direttore dell'Ensba. Il ministro della Cultura francese Franck Riester ha chiamato alla direzione dell'Ecole Nationale Supérieure des Beaux-Arts di Parigi il 61enne Jean de Loisy, che prende il posto di Jean-Marc Bustamante. La nomina era rimasta sospesa per qualche tempo per le polemiche che aveva suscitato la scelta di un candidato non più giovane e già coinvolto in diverse attività, tra le quali quella di commissario della prossima Biennale di arte contemporanea di Lione, che si terrà il prossimo autunno. Per il momento, de Loisy si dimette dalla direzione del Palais de Tokyo, che ricopriva dal 2011. [Le Figaro]

Il Museo di Bilbao si allarga. Il Museo delle Belle Arti di Bilbao festeggia il suo 110mo compleanno lanciando un concorso internazionale di architetti per un ampliamento di 8mila metri quadrati (3mila di un altro edificio che verrà acquistato e 5mila dell'ampliamento dell'attuale sede). Il nuovo piano strategico prevede di investire 22 milioni di euro, per poter accogliere circa 300mila visitatori all'anno. [El País]

L'archivio Coderch al Cars. La famiglia dell'architetto catalano José Antonio Coderch de Sentmenat (1913-84), che ha rivoluzionato l'architettura spagnola del dopoguerra, ha donato il suo archivio al Museo Reina Sofía di Madrid. Il fondo consta di 9.800 documenti classificati in 975 cartelle datate tra il 1941 e il 1978. [El País]

Nasce un'associazione per il Salone del Libro di Torino. È nata un'associazione ad hoc per partecipare all'asta del marchio del Salone del Libro di Torino: si chiama «Torino città del Libro». Ne faranno parte Fondazione Crt, Compagnia di San Paolo, la Regione Piemonte (che ha avuto un importante ruolo di coordinamento) e un gruppo di creditori. [Corriere della Sera - Torino]

Redazione, edizione online, 14 dicembre 2018


Ricerca


GDA gennaio 2019

Vernissage gennaio 2019

RA Case d

Vedere a ...
Vedere a Bologna 2019

Vedere in Campania 2018

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012