Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Notizie

Giorno per giorno nell'arte | 7 dicembre 2018

Gli Old Master da Christie's | Confermato il sequestro Torlonia | Il presepe delle suore | La giornata in 6 notizie

Jussi Pylkkänen sul podio dell'asta della collezione di Eric Albada Jelgersma. © 2018 Christie's Images Ltd

Record per Hals da Christie's (ma i dipinti sono due). L'asta serale di pittura antica tenuta ieri sera da Christie's a Londra (divisa tra il catalogo generalista e quello della collezione di Eric Albada Jelgersma, un magnate olandese della grande distribuzione) ha generato un incasso totale di 42.241.000 sterline, per percentuali di venduto del 65% per numero di lotti e dell'84% per ammontare. Il prezzo più alto (10 milioni di sterline, diritti compresi) è stato ottenuto da una coppia di dipinti di Frans Hals («Ritratto di un gentiluomo di 37 anni» e «Ritratto di una signora di 36 anni»), che erano stimati tra 8 e 12 milioni di sterline. «I proverbi olandesi», olio su tela di Peter Brueghel il Giovane, partito da una valutazione di 3,5-5,5 milioni, ha superato invece le aspettative passando di mano per 6.308.750 sterline, mentre al terzo posto nella lista discendente dei prezzi figurano le 5.858.750 sterline pagate (contro stime di 5-8 milioni) per il «Ritratto della principessa Mary» di Anton Van Dyck. [Il Giornale dell'Arte]

Per Torlonia confermato il sequestro e nominato un custode. Il sequestro di immobili, ville e collezioni d'arte della famiglia Torlonia, disposto il 22 novembre su richiesta di Carlo Torlonia contro i suoi tre fratelli, è stato confermato da un giudice del tribunale civile di Roma ed è stato nominato un custode. «Il provvedimento», dichiara l'avvocato di Carlo Torlonia, Adriana Boscagli, «conferma le buone ragioni e il buon diritto del primogenito Torlonia che prende le distanze da inutili e volgari beghe familiari e procede solo con le ragioni di diritto». [Corriere della Sera - Roma]

Le suore trovano un presepe settecentesco in soffitta. È stato recentemente ritrovato dalle suore Marcelline di Genova nella soffitta di Palazzo Brignole Sale, antico palazzo genovese che ospita una scuola di danza, un presepe settecentesco di oltre 30 statuine in legno scolpito, gessato e dipinto, attribuibile alla scuola di Anton Maria Maragliano o a Domenico Pittaluga, del quale alcune delle figurine recano la firma. Sottoposto a un primo intervento conservativo, il presepe è ora in cerca di fondi per un restauro vero e proprio. [Ansa]

L'acqua secondo i simbolisti e il Liberty. Si apre l'8 aprile al Palp (il Palazzo Pretorio di Pontedera) la mostra «Orizzonti d’acqua tra Pittura e Arti Decorative. Galileo Chini e altri protagonisti del primo Novecento», che prende in considerazione il tema dell'acqua e del suo ambiente interno e circostante, visto dall'arte italiana del primo ventennio del XX secolo, che vede in Italia il passaggio dal Simbolismo al Liberty sotto influssi soprattutto francesi, inglesi e austriaci. Tra gli artisti rappresentati, Galileo Chini, Plinio Nomellini, Giorgio Kienerk, Leonardo Bistolfi, Duilio Cambellotti, Salvino Tofanari e Aroldo Bonzagni. È presente in esposizione anche il gesso «La Danaïde» di Auguste Rodin. La mostra è aperta fino al 28 aprile. [Il Giornale dell'Arte]

Le rivendicazioni dei «fattorini» del MoMA PS1. Gli addetti alla movimentazione delle opere del MoMA PS1, nel quartiere newyorkese di Queens, chiedono lo stesso stipendio dei colleghi che lavorano a Manhattan, che per la stessa prestazione percepiscono anche oltre il 50% in più. Già lo scorso mese i lavoratori del MoMA PS1, che non hanno un'assicurazione sulla salute o altri benefit, hanno cominciato a manifestare fuori della sede del museo. Il PS1, da parte sua, definisce i suoi dipendenti «una squadra fantastica» e si dichiara fiducioso di arrivare ad una soluzione amichevole della questione. [The New York Times]

La resurrezione di Palmira. L'antica città di Palmira intende risorgere dalle distruzioni dell'Isis. Sono già a metà percorso i lavori di restauro del sito archeologico, che potrà riaprire nel corso del prossimo anno. Ne hanno parlato alla Borsa del Turismo Archeologico di Paestum, tra gli altri, Mouhamed Al Khaddour, presidente della Federazione Siriana delle Camere del Turismo, Mohamad Saleh, ultimo direttore per il Turismo di Palmira, Mounir Bouchenaki, consigliere speciale del direttore generale dell'Unesco e Ugo Picarelli, fondatore e presidente della manifestazione di Paestum. [Il Giornale]

Redazione, edizione online, 7 dicembre 2018


Ricerca


Sovracoperta dicembre 2018

GDA dicembre 2018

Vernissage dicembre 2018

Vademecum Intesa Sanpaolo dicembre 2018

Vedere a ...
Vedere in Campania 2018

Vedere in Canton Ticino 2018

Vedere in Sardegna 2018

Vedere a Torino 2018

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012